Reggio Calabria. Violenza sessuale su due braccianti romene

103

Operazione contro lo sfruttamento dei braccianti stranieri in Calabria. I Carabinieri di Reggio Calabria hanno arrestato tre persone per sfruttamento di braccianti stranieri, mentre altre due sono state sottoposte all’obbligo di firma. I cinque, secondo i militari, negli ultimi due anni hanno impiegato gli immigrati in due aziende agricole corrispondendogli delle paghe irrisorie. Davano loro meno di un euro l’ora. Nell’ambito dell’inchiesta inoltre sono stati accertati anche due episodi di violenza sessuale. Le vittime sono su due braccianti di nazionalità romena.