La Spezia. Il Comune aderisce alla Giornata Mondiale contro il cancro infantile

189

Il Comune aderisce alla Giornata Mondiale contro il cancro infantile, in programma per domani, 15 febbraio 2019, su tutto il territorio nazionale e promossa da Childhood Cancer International – CCI, FIAGOP (Federazione Italiana Associazioni Genitori Oncoematologia Pediatrica Onlus) e ABEO Liguria (Associazione Bambino Emopatico Oncologico). Alla Spezia il ritrovo è alle 9,45 in Piazza Europa, alla presenza dell’Assessore all’Istruzione, ai Servizi educativi e alla Città dei Bambini Giulia Giorgi e di una rappresentanza di alunni delle scuole spezzine.
L’iniziativa, denominata “Pianta un melograno – diamo radici alla speranza”, quest’anno sostituirà il consueto lancio dei palloncini bianchi.

“Il melograno nella storia dell’uomo è da sempre un simbolo di vita, di speranza e di fratellanza – dichiara il Sindaco Pierluigi Peracchini -. Con questo spirito di unione, la Città ha aderito alla giornata mondiale contro il cancro infantile perché soltanto unendo le forze di tutti possiamo dare una speranza alle famiglie. Al di là del gesto dall’alto valore simbolico, il melograno piantato in una delle nostre scuole cittadine rimarrà sempre a testimonianza del coraggio dei bambini affetti dal cancro e delle loro famiglie e della dedizione dei volontari, medici e ricercatori che svolgono una parte fondamentale nella lotta contro i tumori”.

“La Giornata Mondiale contro il cancro infantile rappresenta un’occasione importante per promuovere lo sviluppo della cultura della prevenzione e della tutela dei diritti del bambino e dell’adolescente colpiti da queste malati – dichiara l’assessore Giulia Giorgi – Ma la giornata è anche un’occasione per lanciare un messaggio di speranza alle famiglie. Non a caso quest’anno simbolo dell’iniziativa è l’albero di melograno, che trasmette un messaggio di speranza e amore. Il melograno sarà piantato in una delle scuole cittadine che aderiscono all’iniziativa. Tra queste, la 5^A, 5^B e 5^C della scuola primaria “Garibaldi” (ISA 4) e la 5^B della scuola primaria “Venturini” (ISA5)”. Il significato della Giornata è quello di portare l’attenzione su un tema delicato come quello della malattia oncologica pediatrica e di dare un segnale di fiducia, perché – grazie ai progressi compiuti dalla scienza – le probabilità di guarigione crescono sempre più.