Confcommercio Agrigento: pienone presenze stand a Bit 2019

Nello stand di Agrigento operatori ed eccellenze enogastronomiche che hanno portato alla Bit 2019 la propria proposta. Già dal primo giorno di apertura dell’edizione 2019 della Bit di Milano, in tanti hanno visitato lo stand voluto da Francesco Picarella. “Lo stand parla di Agrigento come natura, arte, presenza femminile, come artigianato locale – ha commentato il presidente Francesco Picarella – con un concetto di base molto semplice: bisogna seminare per raccogliere i frutti. Agrigento, per la prima volta presente alla Bit con uno stand tutto suo, che ha consentito a tantissimi operatori turistici di mettere in mostra l’offerta che questa provincia sa offrire: Eventi come il Mandorlo in fiore e il Carnevale di Sciacca, i paesaggi, i luoghi, la natura, il territorio ed i suoi prodotti. Dalla dolcissima “pecora” di pasta di mandorla farcita al pistacchio di Favara agli itinerari di arte e cultura. Una realtà che può essere presentata nel migliore dei modi agli operatori che vendono il prodotto. In questo modo riusciremo ad avere turisti che sceglieranno Agrigento”.

Allo stand, centralissimo e arricchito con gigantografie rappresentanti la Valle dei Templi e la Scala dei turchi e altri luoghi d’interesse, presente una folta rappresentanza di operatori turistici agrigentini. Allo stand anche la presenza del presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci che domenica mattina si è trattenuto a confrontarsi con gli operatori.

“Un viaggio attraverso la provincia e le sue bellezze – raccontato a coloro che si sono messi in fila per trascorrere qualche minuto nello stand di Agrigento – terra ricca di testimonianze di storia millenaria, cultura, ma anche luoghi di grande bellezza. Come la Scala dei Turchi, la Valle dei templi, le spiagge di sabbia finissima e le campagne coltivate con agrumi, olivi e vigneti. Una terra che sa accoglierti e deliziare. E perché no. Anche sorprenderti”. Considerato il successo dello stand, il presidente Francesco Picarella ha annunciato che l’esperienza sarà da ripetere già a partire dalla prossima edizione.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin