Si va verso il rinvio della Brexit, la May chiede più tempo

Ore cruciali per la Brexit, per la May e per l’Ue. A Westminster, nella Camera dei Comuni, Theresa May ha chiesto un nuovo mandato a negoziare con Bruxelles l’accordo per la Brexit. Il premier ha garantito di tornare dinanzi ai deputati “il prima possibile con un accordo modificato”. “Aiutatemi a mandare un messaggio a Bruxelles”, ha chiesto.

La May ha confermato ai suoi ministri, in una riunione a Downing Street, di essere pronta a rinegoziare l’accordo al fine di modificare il “backstop”. La clausola di salvaguardia riguarda il confine tra Irlanda e Irlanda del Nord. Si va quindi verso un rinvio della Brexit.

John Bercow, speaker della Camera, ha selezionato 7 emendamenti che saranno messi al voto a partire dalle 20:00 ora italiana. Tra di essi quello che prevede il rinvio del divorzio e uno, chiaramente sostenuta da May, che sollecita “modifiche alterative” al meccanismo del “backstop”. Sarà votato anche l’emendamento presentato dal Labour che prevede il rinvio della Brexit se rimane la minaccia del no-deal, il mancato accordo. L’obiettivo di May è ottenere da Westminster il mandato per modificare la clausola sul “backstop” e tornare poi in Parlamento, ottenendo il “semaforo verde” sull’accordo.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin