Parma – Spal: un derby nel segno di Inglese

C’è grande interesse ed entusiasmo intorno al Parma. Il club dopo il fallimento è ripartito dalle categorie minori per ritornare velocemente in Serie A. Da matricola i ducali hanno saputo subito imporsi come protagonisti del campionato. Il Parma attualmente si trova al nono posto in classifica con 28 punti.

La prossima sfida è piuttosto delicata, così come sottolinea Merlin Sportivo, portale specializzato nel mondo del calcio. Infatti nel primo posticipo della ventunesima giornata sarà derby regionale. Allo stadio Tardini arriva la SPAL. I padroni di casa sono galvanizzati dopo la vittoria per 1-2 in casa dell’Udinese. La squadra ducale è passata alla Dacia Arena grazie alle marcature di Inglese e Gervinho. Il Parma ha 10 in più dei biancoazzurri, sedicesimi. La Spal nella scorsa partita ha pareggiato contro il Bologna 1-1. Rete di Kurtic per i ferraresi. Il derby si disputerà alle ore 18:00 di domenica 27 gennaio.

Le probabili formazioni di Parma-SPAL

Tra i padroni di casa rientra Scozzarella al centro della mediana al posto di Stulac. Possibile inserimento di Kucka. L’alternativa è Deiola. Tra gli ospiti conferma per Viviano tra i pali. Questa la probabile formazione del Parma (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Bastoni, Gagliolo; Kucka, Scozzarella, Barillà; Gervinho, Inglese, Biabiany. Allenatore: D’Aversa. Questa, invece, la probabile formazione della SPAL (3-5-2): Viviano; Vicari, Felipe, Bonifazi; M. Lazzari, Kurtic, Schiattarella, Missiroli, Fares; Petagna, Antenucci. Allenatore: Semplici. La gara sarà proposta in diretta esclusiva su DAZN. L’evento sportivo inoltre è disponibile in streaming su smartphone, tablet, laptop e PC per tutti gli abbonati al servizio DAZN.

Roberto Inglese anima del Parma

In queste ore c’è grande interesse su uno dei gioielli ducali: Roberto Inglese. Di lui si è occupato anche il sito Merlin Sportivo il quale sottolinea come “sono evidenti i miglioramenti sotto qualunque aspetto”. “Credo che ognuno di noi sia dove merita di stare. Io ho dovuto fare tutti gli step e dovuto dimostrare in ogni categoria”. L’attaccante a Dazn ha parlato delle soddisfazioni ricevute in poco tempo con il Parma. “Vengo dal basso come tanti altri. Quando vai in campo dopo aver fatto tanta gavetta dai sempre qualcosa in più. Mi ha aiutato anche nella vita, ora do un peso diverso a tutte le cose. Che giocatore sono? Uno che ha portato qualcosina in più alla squadra, ma non in termini di qualità, ma di esperienza, perchè conosco bene la categoria”.

Inglese parla anche del Napoli dal quale ha deciso di andare via per giocare e migliorare. L’attaccante di Lucera punta a vestire la maglia della Nazionale. Il calciatore, in verità, è stato già convocato tra gli azzurri. Ma è rimasto ai margini. Ora punta a fare bene con il Parma per indossare la maglia dell’Italia e regalare emozioni a tutti gli sportivi italiani. Inglese è un ragazzo di 27 anni molto modesto. Guarda ad Immobile per i suoi movimenti, ma in area di rigore stima Icardi. Roberto Inglese non ha però nulla da invidiare ai suoi colleghi. Anzi ha la possibilità con il Parma di fare bene ed essere tra i migliori calciatori italiani nel suo ruolo.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin