Cervia. Andrea Rocchi ucciso dal figlio quattordicenne

E’ stato ucciso da una coltellata in pieno petto da uno dei figli, ancora adolescente e con un disagio caratteriale per il quale era seguito. Un momento di gioco finito in un raptus è costato la vita ad Andrea Rocchi, cesenate di 56 anni, residente a Cervia insieme alla moglie e ai tre figli.

Il dramma si è consumato davanti agli occhi dei familiari, all’interno di un appartamento a pochi passi dalla rotonda tra via Bova e via Malva Sud. L’uomo, soccorso dal personale medico, è stato portato in condizioni disperate al “Bufalini” di Cesena, ma è deceduto durante il trasporto.

I soccorsi sono stati chiamati dai parenti. Da quello che si è potuto ricostruire padre e figlio stavano giocando insieme, in una stanza della loro abitazione, quando il ragazzino avrebbe avuto come un raptus. Ha afferrato il coltello da cucina, lo ha rivolto verso il genitore e all’improvviso lo ha colpito. La ferita è stata letale. L’arma è stata trovata e sequestrata.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin