Calabria e Trentino in lutto: è morto Antonio Megalizzi

154

Non ce l’ha fatta Antonio Megalizzi. Il connazionale è stato colpito alla testa da Cherif Chekatt nell’attacco al mercatino di Natale di Strasburgo. Il giorno dell’attentato il giornalista, originario della Calabria, ma residente a Trento, era a Strasburgo per seguire per Europhonica le sedute plenarie del Parlamento europeo. La famiglia Megalizzi è originaria di Reggio Calabria ma nel 1990 si è trasferita a Trento, quando Antonio aveva appena 5 mesi. Già durante gli studi all’università di Trento e di Verona il giovane aveva iniziato a lavorare in radio, sia come speaker sia come giornalista. Aveva collaborato per la programmazione della Rai di Trento, il canale radiofonico dell’emittente locale Rttr e ultimamente soprattutto per radio 80 Forever Young di Rovereto. “E’ una notizia che ci rattrista molto. Un pensiero di grande affetto e molto commosso va alla sua ragazza, ci dobbiamo unire tutti in questo dolore”. Questa la dichiarazione del premier Giuseppe Conte in conferenza stampa dopo il Consiglio Ue.