Come vivere serenamente un trasloco: guida pratica

288

Secondo quanto emerso da alcune ricerche, il trasloco è la terza causa di stress in assoluto, dopo un lutto familiare o una separazione. Del resto, tale evento, che quasi tutti provano almeno una volta nella vita, porta ad alcuni importanti cambiamenti che non sono sempre facili da affrontare. Infatti, spesso si deve fare i conti con la chiusura di importanti relazioni, ma anche con mutamenti della routine ed dell’ambiente circostante che non risulta più familiare. Ciò può portare i più apprensivi a provare forte stress, che deve essere contrastato fin da subito con i giusti mezzi, in modo da evitare crolli nervosi e manifestazioni di ansia fuori dalla norma. Di fatto, bisogna cominciare a pensare in maniera diversa, ovvero non concentrarsi su ciò che si lascia, bensì sugli aspetti positivi a cui si va in contro, ovvero alle nuove amicizie che si potranno stringere ed anche ai luoghi che si potranno esplorare. Il trasloco, quindi, va considerato, non come una fine, ma bensì come l’inizio di una nuova ed entusiasmante avventura. Il modo migliore per affrontare un trasloco Sei alla ricerca del modo migliore per effettuare traslochi Roma nord? Per ridimensionare il problema del trasloco basta adottare alcuni semplici accorgimenti, che però possono fare veramente la differenza in tali circostanze. La regola principale è sicuramente prendersi per tempo, in modo da non ritrovarsi gli ultimi giorni con troppe cose da gestire. Tuttavia, è importante anche non effettuare acquisti sbagliati, ovvero non comprare mobili o suppellettili poco adatte alla nuova abitazione. Di fatto, è sempre meglio aspettare di entrare nel nuovo appartamento prima di arredarlo completamente, così da avere una visione d’insieme più chiara. Inoltre, è fondamentale attuare una cernita delle cose che già si possiedono, eliminando il superfluo, in modo da ridurre la merce da trasportare e di conseguenza i costi previsti per il trasloco. Sicuramente importante, è prendersi del tempo per valutare con attenzione se sia possibile effettivamente attuare tutte le operazioni di smontaggio, trasporto e rimontaggio da soli, o se sia il caso di affidarsi ad una ditta specializzata. Scegliere il meglio per il proprio trasloco Sicuramente, pensare di traslocare senza richiedere alcun tipo di aiuto è quasi impossibile, anche perché le cose da fare sono veramente tante: imballare la merce, smontare i mobili, riporre le suppellettili e gli oggetti d’arredo in appositi scatoloni, eliminare il superfluo, smaltire i rifiuti secondo quanto stabilito dalla legge, predisporre uno o più mezzi per il trasporto della merce. Del resto, molte persone non possono contare sull’aiuto di amici o parenti per effettuare al meglio un trasloco, per tanto l’unica cosa da fare è prendersi del tempo per scegliere una ditta specializzata in traslochi, in grado di effettuare tutte o buona parte delle incombenze previste. Hai paura di non riuscire ad individuare professionisti affidabili ed esperti? Basta confrontare vari preventivi, così da farsi un’idea dei prezzi, e richiedere un sopralluogo gratuito. Solitamente, gli operatori che hanno alle spalle diversi anni di esperienza sanno consigliare le soluzioni migliori in base alle proprie esigenze e riescono a ridurre le preoccupazioni che di solito si creano quando si deve effettuare un trasloco.