Wedding photographer: con Pasquale Minniti immagini piene di emozioni

381

Il viaggio della vita è fatto di passioni, di emozioni. Ciascuno ama raccogliere questi attimi fuggenti in scatti fotografici. Però il concetto del fare una foto è radicalmente cambiato negli ultimi anni. L’innovazione tecnologica, infatti, ha portato ad avere album virtuali, a condividere le foto piuttosto che a stare seduti attorno ad un tavolo a sfogliare insieme un album cartaceo. Per scattare le fotografie si usa sempre meno la macchina fotografica a favore dello smartphone. Ma quello che non è cambiato è il mestiere del fotografo. Cambiano i tempi, passano le mode, si usano nuove tecnologie, ma il mondo della fotografia è sempre un’arte che sa trasferire in immagini le emozioni umane.

Il wedding photographer: cos’è

“Grazie alla mia passione, le idee semplici si trasformano in immagini piene di emozioni. Adoro come una singola immagine possa cambiare l’umore di una persona, passando da un’emozione all’altra in pochi secondi”. Si racconta così alla nostra redazione Pasquale Minniti, noto international photographer. Questo valido professionista internazionale, nato a Reggio Calabria, ha scelto di dedicarsi al mondo della fotografia intesa come creatività. “Il perfetto mix tra reportage e posa, è quello che mi piace definire posa emotiva. Amo raccontare storie attraverso la mia macchina fotografica” spiega Minniti. Il fotografo reggino è uno dei migliori wedding photographer a livello globale. Il fotografo matrimonialista italiano ha ricevuto diversi premi. Di recente è stato proclamato vincitore del premio Golden Lens per la categoria Wedding, in qualità di Most Awarded Photographer of the Year. In cosa consiste questa professione? “In ogni matrimonio la mia missione consiste nel descrivere una storia d’amore in modo personale e unico, lasciando che gli eventi fluiscano naturalmente. Amo curare ogni dettaglio dando largo spazio al racconto della giornata”. Il compito di Minniti è molto delicato. Deve cogliere l’essenza di un rapporto, la storia d’amore di una coppia, rappresentare intimità e realtà attraverso gli scatti fotografici. Il matrimonio è uno degli eventi più importanti della vita di ciascuno. Solo il fotografo più capace sa rendere al meglio questo evento.

Chi è Pasquale Minniti

Pasquale Minniti international photographerDefinisce la fotocamera “la sua immancabile compagna di avventure”. Pasquale Minniti ha iniziato ad immortalare da piccolo ogni luogo visitato. Si è prefissato nella vita l’obiettivo di diventare fotografo. Ed è stato perfino quello ufficiale di RTL. “Questa esperienza mi ha catapultato in viaggi e tour in giro per tutta Italia” si racconta. Per crescere e migliorarsi ha iniziato a seguire eventi di grandi artisti come Neffa, Giorgia, Laura Pausini, Modà, Alessandra Amoroso. Nel 2010 ha realizzato il suo studio fotografico. Ha trasformato la sua passione in un vero e proprio lavoro. Risale al luglio 2010 il primo Matrimonio. “Da qui è partita una lunga serie di servizi sempre più richiesti”. Pasquale Minniti in breve tempo è divenuto un nome importante sia a livello locale sia internazionale. Pasquale Minniti svetta nelle classifiche dei migliori fotografi di matrimonio al mondo. Una vera e propria eccellenza italiana. Lo confermano diversi premi tra i più ambiti come il Fearless e gli ISPWP, tra i concorsi più difficili che ha visto il professionista calabrese classificarsi nel 2017 tra i primi dodici fotografi al mondo. Tra i tantissimi riconoscimenti ci sono diversi premi al WPPI di Las Vegas e l’encomio di fotografo dell’anno nel 2017 in Masters Of Italian Wedding Photographer. I riconoscimenti gli sono valsi la pubblicazione delle sue foto in riviste mondiali come The Sun, Huffpost, Daily Mirror, BBC, Daily Mail. Il fotografo matrimonialista esercita sia in Italia sia all’estero. A livello internazionale ha realizzato diversi servizi da Dubai a Parigi, da Berlino a Barcellona, da Zurigo all’indiana New Delhi. Ma non è tutto. Nel 2018 il fotografo internazionale ha intrapreso lo studio del fotogiornalismo e della street photography. Ha realizzato un progetto in India sulla donna e su questa Nazione che affascina sempre di più gli occidentali. “Continuerò lo sviluppo di questo genere di stile. Realizzerò progetti che mi vedranno immortalare culture e paesi nel mondo” anticipa al giornale. Sono tanti i progetti e i desideri anche perché l’artista delle foto è dell’idea che “il successo sia basato non solo sul fatto di scattare una bella foto ma sulla capacità di scattare foto che possano raccontare una storia e che possano ricordarci le emozioni anche dopo anni”. La sua quindi è una sfida narrativa, un fotoracconto, una pagina di storia che si scrive attraverso le immagini.