Primarie Pd si vota il 3 marzo 2019: rimane contributo di 2 euro per votare

Le primarie del Pd saranno domenica 3 marzo 2019. Lo stabilisce il regolamento del Congresso approvato dalla direzione nazionale del Partito democratico. E’ stato quindi fissato il giorno in cui sarà indicato il nuovo segretario. Alla votazione si sono registrati 4 astenuti e nessun voto contrario. Si sono astenuti Sandra Zampa, Francesco Boccia, Nadia Romeo e Carla Brighenti.

Ad oggi i candidati alla segreteria dem sono sette: Nicola Zingaretti, Marco Minniti, Maurizio Martina, Francesco Boccia, Dario Corallo, Maria Saladino e Cesare Damiano. Boccia ha spiegato la sua astensione con il fatto che il regolamento non consente più l’iscrizione diretta al circolo, per i nuovi tesserati, ma solo quella on line fino al 21 dicembre. “Do atto alla Commissione per il Congresso del lavoro fatto, ma il nodo politico rimane l’apertura del partito”.

Contributo di 2 euro per votare a primarie

A carico dei simpatizzanti del Pd che voteranno alle primarie del 3 marzo ci sarà da versare un contributo di due euro per votare. Lo prevede il regolamento approvato dalla Direzione. Nicola Zingaretti aveva proposto di eliminare il contributo. Oltre ai 2 euro, ai gazebo occorrerà firmare una dichiarazione “di riconoscersi nella proposta politica del Pd, di sostenerlo alle elezioni, accettando di essere registrati nell’Albo pubblico delle elettrici e degli elettori del Pd”. Per votare bisognerà presentarsi al proprio seggio con un documento di identità e con la tessera elettorale.

Il 3 marzo 2019 si terranno quindi le primarie. Il regolamento approvato dalla direzione del Pd definisce tutte le fasi e le date del congresso. Le Commissioni congressuali provinciali e Regionali vanno costituite entro il 4 dicembre. Entro il 12 dicembre occorrerà presentare le candidature corredate dalle firme di almeno 1.500 iscritti di cinque regioni appartenenti ad almeno tre circoscrizioni elettorali per il Parlamento europeo. Le riunioni dei circoli per il voto dei soli iscritti si svolgeranno dal 7 al 23 gennaio 2019.

La Convenzione nazionale che ufficializzerà i risultati del voto degli iscritti che selezionano i tre candidati che arrivano alle primarie, si terrà il 2 febbraio. Le primarie si svolgeranno il 3 marzo dalle 8:00 alle 20:00. Il 17 marzo si svolgerà l’Assemblea nazionale. Qui verrà proclamato segretario il candidato alle primarie che ha ottenuto la maggioranza assoluta dei voti; in caso contrario si svolgerà in Assemblea un ballottaggio tra i due candidati più votati.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin