Quali differenze tra camerette per bambini e per ragazzi

Fino a qualche anno fa arredare una cameretta era cosa abbastanza semplice perchè le camerette erano una cosa ben definita caratterizzata da mobili colorati o predominanza di un colore neutro con solo alcuni dettagli colorati e sostanzialmente due tipi di composizione: camerette a ponte e cameretta con armadio tradizionale.

Oggi la questione è un po’ più complicata grazie al fatto che i figli tendono a rimanere in casa con i genitori per un tempo più prolungato e quindi si è iniziato a distinguere tra camerette per bambini e camerette per ragazzi, due soluzioni d’arredo che hanno peculiarità e funzionalità differenti.

In questo articolo tratteremo le principali differenze tra i due tipi di cameretta che si possono trovare oggi sul mercato fornendo un aiuto concreto a chi si accinge ad arredare la camera da letto dei propri figli.

Le camerette per bambini: giocose e colorate

Le camerette per i bambini sono tipicamente delle camerette molto colorate e giocose, infatti sono caratterizzate dall’uso di elementi che richiamano il mondo dei giochi o dei cartoni animati.

Possiamo trovare, per esempio, lettini singoli con la testiera a forma di macchinina, di orsetto, di nuvoletta, che possono essere declinate nei vari materiali come il legno od i pannelli imbottiti. Soluzioni quindi che hanno un chiaro riferimento al mondo fantastico dei bimbi e che sono realizzati con l’intento di stimolare la fantasia dei bambini per creare un ambiente alla loro misura, che gli piaccia e nel quale si sentono a proprio agio.

Altri elementi che possono essere utilizzati nelle camerette per bambini al fine di renderle meno noiose ed austere sono le maniglie. Infatti molti produttori di mobili per camerette offrono la possibilità di personalizzare le maniglie scegliendo tra decine di modelli che possono richiamare le forme del Pac-Man, fantasmini, dadi ed altre forme di questo tipo.

A questo si aggiunge l’utilizzo del colore che, nelle camerette per i bimbi, è molto presente con utilizzo di colori vivaci e tipici del mondo infantile come il rosso, giallo, blu, lilla, azzurro, rosa, arancione. Colori che stimolano la creatività e la mente dei più piccoli trasformando una cameretta in un fantastico mondo a misura di bambino.

Sul piano organizzativo è spesso richiesta la presenza di un letto aggiuntivo per ospitare gli amici, può essere un letto estraibile che viene comodamente riposto sotto il letto principale quando non lo si utilizza ed è pronto in pochi minuti all’occorrenza. In alternativa si possono valutare le camerette con letto a castello oppure le composizioni con letto a soppalco che però richiedono molto spazio e non sempre risultano sufficientemente capienti e funzionali.

Riassumendo poossiamo dire che le camerette per bambini sono progettate e costruite per piacere ai più piccoli e quindi potrebbero risultare inadeguate per ragazzi e ragazze più grandi.

 

Le camerette per ragazzi: funzionali e colori più neutri

Quando la cameretta è per ragazzi adolescenti ci si sposta su una nuova categoria di mobili che sono le camerette per ragazzi, caratterizzate da composizioni funzionali e colori che tendono a seguire la moda degli adulti.

Le esigenze degli adolescenti sono decisamente diverse da quelle dei bambini ed è per questo motivo che anche l’arredamento della camera da letto segue criteri e regole differenti. Infatti molta importanza viene data alla zona studio con l’inserimento di un’ampia scrivania corredata da librerie e magari uno spazio destinato al pc.

Le scrivanie delle camerette per ragazzi tendono ad essere quanto più larghe possibili tenendo presente il vincolo dato dalle dimensioni della stanza – che tendono ad essere sempre più ridotte. Scrivanie che possono raggiungere i 140 cm di larghezza, una dimensione sufficiente per poggiare libri, quaderni ed avere anche uno spazio per il computer.

Le librerie sono il secondo elemento caratterizzante perchè già dai primi anni di scuola i ragazzi iniziano ad accumulare molti libri e quaderni che devono essere a portata di mano e riposti in uno spazio apposito. Da qui l’esigenza di considerare delle soluzioni libreria che possono risolversi in comode colonne da fissare al muro, elementi terminali che sfruttano il fianco dell’armadio come elemento di sostegno oppure le librerie pensili nel caso in cui le dimensioni della stanza non consentano l’utilizzo delle altre soluzioni.

Sul fronte dei colori e del design le differenze sono decisamente più marcate rispetto alle soluzioni per i bambini. Infatti una cameretta per ragazzi sarà realizzata con colori alla moda come il bianco laccato opaco o melaminico opaco abbinato a colori tenui come il verde petrolio oppure uno di quei moderni laminati effetto legno che riproducono così bene i tavolati da sembrare legno vero. Soluzioni dal design più vicino a quello delle moderne zone living o delle camere matrimoniali da completare, magari, con mensole di forme geometriche.

Anche il letto è differente, prima di tutto perchè tendenzialmente i ragazzi non vogliono il secondo letto estraibile e si preferisce sfruttare quello spazio con un comodo contenitore sottoletto, in secondo luogo perchè si può valutare l’opzione del letto ad una piazza e mezza in luogo del più tradizionale letto singolo. Il letto da una piazza e mezza ha una larghezza maggiore (rete e materasso standard misurano 120×190 cm) ed offre certamente più comodità rispetto al letto singolo.

 

Le camerette a ponte come soluzione universale

Le camerette con armadio a ponte possono essere la soluzione d’arredo ottimale capace di soddisfare le esigenze delle camerette per bambini e camerette per ragazzi, soprattutto quando le dimensioni della stanza richiedono l’utilizzo di composizioni salvaspazio.

Infatti il grande vantaggio di una cameretta a ponte è quello di compattare lo spazio occupato dall’armadio e quello occupato dal letto facendo passare una parte dell’armadio sopra il letto singolo, proprio come se fosse un ponte.

Gli spazi sempre più angusti dei nuovi appartamenti hanno dato nuova vita a questo tipo di cameretta che si presentano con colorazioni capaci di accontentare sia i bambini, sia ai ragazzi grazie anche a finiture effetto legno apprezzate da grandi e piccini.

Nel corso degli anni, le camerette a ponte si prestano a facili restyling. Con una spesa contenuta sarà possibile cambiare il letto passando dal singolo ad una piazza e mezza oppure da un letto con secondo letto estraibile ad uno con contenitore mantenendo invariato l’armadio. Allo stesso modo è possibile ricavare, in un secondo momento, una zona studio dove prima c’era l’angolo dei giochi.

Lascia un commento