Salvini demolisce i grillini: “I rifiuti non li puoi mandare su Marte”

Si infiamma lo scontro tra leghisti e grillini. “Ve lo assicuro, in Campania non si farà neanche un inceneritore in più”. Sono le parole del presidente della Camera. Roberto Fico replica al vice premier Matteo Salvini, il quale aveva chiesto “un termovalorizzatore in ogni provincia”. “In Lombardia ci sono 13 termovalorizzatori che non inquinano, ma producono energia: chi dice solo dei ‘No’ provoca roghi tossici e malattie” ha incalzato il leader delle camice verdi.

Il piano sui termovalorizzatori “non è nel contratto? Vallo a spiegare ai bambini che respirano m****. Un’emergenza? Non lo dico io, ma quando il capo dei vigili mi dice che c’è il rischio di tornare alla situazione dieci anni fa, devo fare qualcosa” ha aggiunto Matteo Salvini mettendo in riga i grillini.

Lunedì è previsto a Caserta la firma di un protocollo sulla terra dei fuochi. Luigi Di Maio aveva provato a replicare. “Gli inceneritori non c’entrano una ceppa. La camorra ha investito sul business degli inceneritori”. Ma i grillini, in crisi, non possono fare altro che allinearsi alla forza politica di Salvini, uno vero leader e capo del Governo.

Matteo Salvini, parlando a Napoli ha sottolineato come “occorre il coraggio di dire che serve un termovalorizzatore per ogni provincia perché se produci rifiuti, li devi smaltire. Non dovrei doverli imporre, so che sono decisioni che coinvolgono i sindaci, ma se c’è di mezzo la salute dei bimbi e c’è incoscienza da parte delle istituzioni locali, si può anche imporli. Se si trovano le localizzazioni bene, altrimenti le troviamo noi”. “I rifiuti non li puoi mandare su Marte. I termovalorizzatori li faremo e senza ceppa”.

Lascia un commento