A Giardini Naxos si è celebrata la Giornata Mondiale per la Lotta al Tumore Pancreatico

E’ stata celebrata a Giardini Naxos, giovedì scorso, la Giornata Mondiale per la Lotta al Tumore Pancreatico, con un grande evento scientifico-culturale, organizzato dall’Associazione “Assistiamoli” di Messina, diretta da Massimiliano Grosso, con lo scopo di informare e sensibilizzare sulla problematica del tumore al pancreas, in progressivo aumento in Italia che, si stima, nel 2030 sarà la seconda causa di morte per neoplasia nel nostro Paese. L’evento, al quale hanno partecipato esperti, associazioni, famigliari e pazienti per confrontarsi sui progressi nella cura, nella ricerca e nell’assistenza alla “persona” malata di tumore pancreatico, è stato patrocinato da istituzioni, associazioni di pazienti e familiari (Nastro Viola, Nadia Valsecchi, Oltre la ricerca, My Everest, favo, Ass. per te donna), e culturali (come il provider Conoscenza Medica).
Dopo i saluti di apertura, il benvenuto ai partecipanti è stato dato del prof. Paolo Pederzoli, presidente dell’Ospedale “P. Pederzoli” Casa di cura privata SpA – Presidio ospedaliero dell’Azienda Ulss 9 Scaligera di Peschiera del Garda (Verona) e del dott. Pietro Spadaro della Casa di cura “Villa Salus” di Messina.
Sono seguite le relazioni scientifiche di aggiornamento sullo stato dell’arte del tumore del pancreas “Ieri, oggi e domani” a cura dello stesso prof. Pederzoli, sul tumore del pancreas “operabile” con intervento dei dottori V. Panebianco dell’ospedale “San Vincenzo” di Taormina, R. Girelli dell’ospedale “P. Pederzoli” e il prof. G. Navarra dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico “G. Martino” di Messina, moderati da V. Lombardo, dell’ospedale “Papardo” di Messina e F. Vasta del “San
Vincenzo” di Taormina.
Sul tumore del pancreas “non operabile”, moderati da M. Caruso dell’Humanitas Centro catanese di Oncologia, hanno relazionato i dottori S. Munafò dell’Istituto Oncologico del Mediterraneo di Catania, P. Collina del “San Vincenzo” di Taormina, S. Cordio del P.O. Garibaldi Nesima di Catania ed ancora R. Girelli del “P. Pederzoli”.

Spazio anche alla nutrizione nella cura del tumore del pancreas con una presentazione di E. Pasqualone del Servizio di nutrizione clinica dell’ospedale di Peschiera del Garda, le cure palliative e di assistenza “alla persona”, in conclusione, si è svolta una tavola rotonda moderata da G. Musolino della Casa di cura “San Camillo” di Messina e P. Spadaro della Casa di cura “Villa Salus” di Messina, con interventi di A. Buscemi (oncologo palliativista sul territorio), di S. Paratore (dell’Hospice “Papardo”), di A. Terranova (psicoterapeuta di Catania) e S. Tamà (medico di Medicina generale di Messina).
Toccanti le testimonianze di pazienti affetti da tumore pancreatico che hanno concluso l’importante convegno, inserito in un piano di sensibilizzazione che coinvolge, in questo 2018, ben trenta Paesi nel mondo, per incentivare le risorse a favore della ricerca in questo temibile tumore.
La manifestazione di Giardini, curata straordinariamente nei minimi particolari dal dott. Massimiliano Grosso, è stata una preziosa occasione, per i partecipanti, di confronto e di condivisione sui progressi nella cura della malattia, sulla prevenzione e sulla conoscenza del tumore pancreatico, ancora poco in luce.

Lucio Di Mauro

Giornalista - Presentatore Conduttore TV - Critico Teatrale e Cinematografico - Iscritto Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani

Lascia un commento