Napoli. L’attore Ennio Fantastichini in rianimazione al Federico II

Sono gravi le condizioni dell’attore Ennio Fantastichini ricoverato per una brutta polmonite presso il reparto di rianimazione dell’azienda ospedaliera universitaria Federico II a Napoli. Il popolare attore non è intubato, è cosciente e respira autonomamente.

Fantastichini è sottoposto a cure intensive somministrate dall’equipe del professor Giuseppe Servillo che però non ha voluto rilasciare dichiarazioni riguardo alla prognosi. La gravità aumenta in relazione a fattori specifici e aspecifici, come la sensibilità dei microrganismi agli antibiotici e lo stato del sistema immunitario che può risentire di patologie acute, croniche preesistenti.

A quanto si apprende è una situazione seria ma non a rischio di vita rispetto alla condizioni attuali. L’attore di 63 anni vanta una lunga carriera con grandi successi tra cui l’indimenticato Porte Aperte di Gianni Amelio interpretato nel 1989 accanto al suo maestro Gian Maria Volonté. E stato premio ciak d’oro nel 1991, nastro d’argento e ha ricevuto nello stesso anni il premio Felix.

Lascia un commento