Dal 16 novembre Shade pubblica l’album “Truman”

Milano. “Non lo so se ci sarà il festival di Sanremo nel mio futuro: mi piacerebbe farlo perché è una vetrina di grande attenzione ma solo se avessi la canzone giusta”. Lo ha rivelato Shade parlando del suo nuovo album “Truman” che esce venerdì 16 novembre.

All’interno dell’album anche i tormentoni autoironici e semi seri che hanno dominato le classifiche e hanno raccolto oltre 140 milioni di visualizzazioni per i rispettivi video e oltre 60 milioni di streaming, da “Bene ma non benissimo”, doppio disco di platino per le vendite, a cui è seguita la hit “Irraggiungibile”, triplo platino e per dieci settimane consecutive nella Top 10 di Spotify e, infine, l’ultimo singolo “Amore a prima insta” dello scorso giugno, certificato oro.

Shade incontrerà i fan negli store delle principali città italiane: il 16 novembre a Feltrinelli Stazione Porta Nuova di Torino, il 17 a Mondadori Bookstore di Frosinone e Discoteca Laziale di Roma, il 18 a Feltrinelli di Salerno e Feltrinelli Stazione Piazza Garibaldi di Napoli, il 19 a Sky Stone & Songs di Lucca e Galleria Del Disco di Firenze, il 20 a Mondadori Duomo di Milano e Mondadori Bookstore di Varese, il 21 a Mondadori Bookstore di Genova, il 22 a Mondadori Bookstore di  Padova e Mondadori Bookstore dci Bologna, il 23 a Mondadori Bookstore di Andria e a Feltrinelli di Lecce, il 24 a Feltrinelli di Messina e Centro Sicilia di Catania, il 25 a Mondadori Bookstore di Palermo, il 26 Mondadori di Brescia e Mediaworld Le Due Torri di Stezzano Bg.

“Truman” è un vero e proprio show, con parti recitate dal rapper stesso che collega un pezzo all’altro. Ogni canzone del disco rappresenta uno stato d’animo differente, da quella più divertente e scanzonata a quella più cupa e introspettiva, rispettando sempre la verità e la coerenza dell’artista fino a oggi. Lo dimostrano anche i featuring, eterogenei e molto diversi tra loro, da J Ax a Federica Carta, da Nitro a Emma Muscat, Grido e Bouchra, tutti artisti che, pur avendo caratteristiche differenti, coesistono con armonia all’interno del progetto. Come pezzi diversi di un grande puzzle.

Il nuovo singolo tratto dall’album è “Figurati noi” con Emma Muscat in uscita il 16 novembre e annunciato con un ironico video in cui i protagonisti giocano con i protagonisti delle favole Disney (https://www.youtube.com/watch?v=w5qOBTQxtz0).

Shade ha voluto intitolare questo album “Truman”.

“È un gioco di parole composto dalle due parole inglesi True (vero) e Man (uomo) – ha ammesso – L’ho volutamente ripreso dal celebre film “The truman show” con Jim Carrey discostandomi da una realtà ovattata fatta di lusso, sfarzo e ostentazione in cui amicizie e sorrisi durano il tempo di una Instagram stories insieme. Ingenuità che percorre l’intero album”.

Tutti i brani del disco sono collegati dal suo racconto.

“Volevo che fossero parte di uno show con diverse puntate – ha spiegato – Per me sono storie divertenti, struggenti e strazianti che avessero lo steso filo conduttore della realtà. Generare emozioni emoziona anche me e con questi brani succede”.

“Tutti a casa” vede la partecipazione di J-Ax.

“Ci stava in questo progetto – ha osservato – Sono fan sin da bambino: l’ho conosciuto e mi ha emozionato quando abbiamo lavorato insieme, chiedendogli di collaborare al ritornello: la sua strofa è super cool calandosi nelle mie sonorità”.

Il nome Shade vuol dire ombra.

“Non ha un significato particolare per me – ha confessato – Ero un ragazzino e volevo un nome che richiamasse quello di Eminem, di cui sono un grande fan”.

Shade, all’anagrafe Vito Paparella (così si chiama suo nonno nato a Palagianello), vive a Torino insieme a mamma Giovanna, foggiana, e papà Nicola.

“Ricordo con piacere e con un po’ di nostalgia le estati a Castellaneta Marina e a Palagianello col nonno: ero più spensierato – ha concluso – Ora sto inseguendo il mio sogno e mi reputo felice. La prossima estate conto di ritornarci, anche per pochi giorni”.

Lascia un commento