www.surroga-mutuo.org: confronta, sostituisci e rinegozia

236

Il perdurare di una situazione economica che ha comportato l’azzeramento dei tassi di riferimento delle operazioni bancarie, sta spingendo un numero sempre maggiore di persone che avevano stipulato negli anni passati un mutuo, a rinegoziarlo per ottenere delle condizioni economiche più vantaggiose che si traducono in un abbassamento della rata e in un minor debito da rimborsare. Scopriamo insieme in che modo poter confrontare le nuove proposte di mutuo e come rinegoziare.  

In cosa consiste la surroga del mutuo

  Questa pratica bancaria è disciplinata dal Decreto Bersani del 2007 e successivamente reso definitivo con la Legge Finanziaria del 2008 e consiste nella possibilità di trasferire il proprio mutuo presso un’altra banca, senza sostenere costi aggiuntivi, al fine di ottenere delle condizioni economiche migliori. Questa possibilità in realtà nasce anche dal fatto che la concorrenza tra le banche è aumentata in maniera considerevole per cui i vari istituti di credito tendono in poco tempo a proporre alla potenziale clientela dei prodotti sempre più convenienti.  

Come effettuare la surroga del mutuo

  La prima operazione da effettuare è quella di verificare quale è il capitale residuo che bisogna ancora rimborsare e, una volta che è stato definito, procedere tramite il portale www.surroga-mutuo.org  alla verifica delle diverse offerte proposte dalle differenti banche. Individuata la banca che meglio risponde alle necessità e che presenta una proposta economicamente interessante, sarà necessario recarsi presso la filiale della banca e richiedere un modulo per effettuare la surroga del mutuo. La nuova banca comunicherà alla precedente banca la volontà del cliente ed entro 30 giorni dovrà essere rilasciato il nulla osta per il trasferimento del mutuo presso il nuovo istituto di credito. La surroga è completamente gratuita per il cliente in quanto le eventuali spese di sostituzione del mutuo, notarili e per perizie sugli immobili sono a carico della banca subentrante. In oltre la vecchia banca non dovrà in alcun modo ostacolare il trasferimento del mutuo presso la nuova banca, pena l’applicazione di penali rilevanti.  

In cosa consiste la rinegoziazione?

  Una prassi diversa dalla surroga è quella della rinegoziazione che presenta in ogni caso degli aspetti positivi per il cliente. Questa rappresenta infatti la possibilità di rivedere, con la banca con la quale si è stipulato il mutuo, le condizioni economiche del contratto e procedere con un adeguamento in virtù delle mutate condizioni di mercato. Anche in questo caso sarà necessario prestare molta attenzione alla proposta della banca per evitare di incorrere in brutte sorprese.  

Quali sono i passi per ottenere la surroga del mutuo?

  La surroga rappresenta a tutti gli effetti un contratto con la nuova banca per cui è necessario riprodurre una specifica documentazione comprendente:   – copia del precedente atto di mutuo ed iscrizione dell’ipoteca; – copia delle planimetrie dell’immobile; – certificato dal quale si evince il debito residuo dovuto alla vecchia banca; – copia dei documenti di identità dei richiedenti.   L’unica spesa che il cliente dovrà sostenere sarà pari a 35 euro per il pagamento del contributo di iscrizione della surroga nei registri immobiliari. La surroga del mutuo è ovviamente un’operazione da richiedere nel momento in cui si accerti che le condizioni stipulate con il vecchio mutuo non sono più in linea con quelle attuali per cui è necessario procedere ad una rivisitazione delle stesse.