Stop prescrizione. Vince Matteo Salvini: tutto rinviato al 2020

Grillini ancora una volta costretti a stare alle regole dell’unico leader Matteo Salvini. Lo stop della prescrizione dopo il primo grado si farà ma solo dopo una riforma complessiva della giustizia e non prima del gennaio 2020. Il Ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede conferma: “resta lo stop dopo la sentenza di primo grado” ma “entrerà in vigore con la riforma del processo penale”.

Ancora una volta la Lega richiama all’ordine Luigi Di Maio e i manettari arrabbiati grillini. “L’accordo c’è ma solo con tempi certi per la conclusione dei processi”. “La norma sulla prescrizione sarà nel ddl ma entra in vigore da gennaio del 2020 quando sarà approvata la riforma del processo penale. La legge delega, che scadrà a dicembre del 2019, sarà all’esame del senato la prossima settimana” ha aggiunto il Capitano.

Luigi Di Maio su Facebook prova a mascherare la sconfitta. “Ottime notizie! BastaImpuniti! La norma sulla prescrizione sarà nel disegno di legge anticorruzione! Ed entro l’anno prossimo faremo anche una riforma del processo penale. Processi brevi e con tempi certi. Finalmente le cose cambiano davvero!”.

Lascia un commento