www.inpdap-prestiti.it: il vademecum per il settore pubblico

 

Inpdap-prestiti.it è il sito che mette a confronto le varie offerte di prestiti dedicati ai dipendenti e ai pensionati pubblici a tassi agevolati e consente quindi di ottenere sempre quello più conveniente o comunque quello più adatto alle esigenze di chi lo richiede

 

Tipologie prestiti INPDAP

Principalmente esistono due tipi di prestiti Inpdap, quelli erogati direttamente dall’ente di previdenza e quelli invece che vengono erogati da banche o altri istituti che con gli enti previdenziali, Inps o Inpdap, hanno stipulato degli accordi commerciali.

Su Inpdap-prestiti.it potrai mettere a confronto tutte le varie offerte e perciò fare richiesta presso l’ente finanziario più adatto alle tue esigenze.

Per quanto riguarda prestiti erogati direttamente dall’ente previdenziale, questo è finanziato dal Fondo Credito, questo fondo è costituito dai contributi che vengono versati da dipendenti e pensionati pubblici, la concessione di un prestito è quindi vincolata oltre ai requisiti anagrafici e reddituali, anche alla disponibilità all’interno del fondo.

Ai prestiti Inpdap possono accedere tutti i dipendenti e pensionati che sono iscritti alla Gestione Dipendenti Pubblici che fa capo all’Inps e anche tutti i dipendenti e pensionati di altri aziende purché iscritti al Fondo Credito, inoltre hanno la possibilità di ricevere tali agevolazioni anche i dipendenti delle Poste e gli iscritti alla Gestione Assistenza Magistrale.

 

Prestiti su Inpdap-prestiti.it

Su Inpdap-prestiti.it è possibile confrontare le offerte di finanziamenti in merito piccoli prestiti, prestiti pluriennali e cessione del quinto.

Il piccolo prestito è una soluzione molto interessante per far fronte alle spese impreviste, l’importo che si può richiedere è di piccola entità, è comunque dipendente dallo stipendio o dalla pensione del richiedente e può essere restituito in comode rate mensili della durata di 12, 24, 36 o 48 mesi. Con una durata del prestito pari a 12 mesi, è possibile richiedere un importo fino all’equivalente di una mensilità netta dello stipendio o della pensione, che possono diventare 2 se il richiedente non ha in essere altri finanziamenti. La stessa tipologia di calcolo viene applicata per le durate superiori, in totale quindi da un piccolo prestito si può ottenere, nel caso di una durata quadriennale, fino a 4 volte il proprio stipendio o pensione, che può diventare 8 mensilità nel caso in cui non ci siano altri rapporti creditizi aperti.

Il tasso è la somma di 3 fattori, il tasso d’interesse nominale annuo, attualmente al 4.25%, le spese amministrative pari allo 0.50% e un premio, che varia a seconda dell’età del richiedente e della durata del prestito, per il fondo rischi.

Il prestito pluriennale diretto può avere una durata di 5, 60 rate, o 10 anni, 120 rate, nel primo caso la cifra massima richiesta è di 30.000 euro, nel secondo invece è di 150.000 euro. Si tratta di un prestito che viene erogato a coloro che con quell’importo dovranno far fronte ad una spesa specifica che andrà espressa e documentata nel momento della richiesta, come traslochi, spese di manutenzione, malattia, acquisto auto, spese mediche, matrimonio per durate di 5 anni o acquisto casa, costruzione casa, estinzione mutuo per durate pari a 10 anni.

A seconda della spesa specificata si ha diritto a un determinato importo che in ogni caso non può superare, nel calcolo del piano di ammortamento, la quota pari a un quinto dello stipendio o della pensione. Prevedono un tasso d’interesse al 3.5% più, come per il piccolo prestito, le spese amministrative e il premio per il fondo rischi.

La cessione del quinto è la valida alternativa per chi risulta come un cattivo pagatore, con la rata del prestito che viene direttamente trattenuta in busta paga o dall’importo della pensione.

Per ogni esigenza o richiesta sarà Inpdap-prestiti.it la risposta, con soluzioni personalizzate, flessibili, comode e soprattutto convenienti.

 

Altre risorse utili per informarsi sul settore INPS/INPDAP:

https://www.inpdapprestiti.it/

https://www.prestiti-inpdap.org

 

Lascia un commento