Olimpiadi estive del 2032: candidatura unitaria di Corea del Nord e Sud

La pacificazione tra le due Coree è un processo irreversibile. Il primo passo significativo sono stati i Giochi invernali di PyeongChang. Nord e Sud ci provano ancora e puntano ad organizzare insieme le Olimpiadi estive del 2032.

L’accordo tra Kim Jong-Un e Moon Jae-In c’è. Ora è stata ufficialmente manifestata la volontà di co-ospitare i Giochi. Seul e Pyongyang hanno raggiunto l’intesa e informato il Comitato olimpico internazionale. Il via libera è maturato nell’incontro tra le delegazioni delle rispettive “autorità sportive” nella città di confine di Kaesong, in enclave nordcoreano. Le due Coree cercheranno anche di inviare un team unico ai prossimi campionati mondiali maschili di pallamano.

Sono stati quattro gli incontri di quest’anno tra i due leader, nell’ultimo il capo di Pyongyang aveva anche paventato la possibilità di chiudere il centro di ricerca nucleare di Yongbyon e proprio in quell’occasione era arrivato l’annuncio di una possibili candidatura unica. “Il Sud e il Nord hanno convenuto di partecipare congiuntamente e attivamente alle competizioni internazionali, compresi i giochi olimpici estivi del 2020 e di cooperare in vista di una candidatura comune per accogliere insieme i giochi olimpici dell’estate del 2032”.

Lascia un commento