Milano. Attestati di frequenza agli studenti dei soggiorni studio all’estero

Un’esperienza didattico-formativa e l’occasione per i ragazzi di stringere nuove amicizie, conoscere realtà diverse e, non ultimo, condividere con altri giovani l’appartenenza all’Europa. A Palazzo Marino, in Sala Alessi, il Presidente del Consiglio Comunale, Lamberto Bertolé, e il Presidente della Commissione Affari Internazionali Post Expo e Politiche Europee, Carmine Pacente, hanno consegnato agli studenti delle scuole secondarie milanesi gli attestati di partecipazione ai corsi di lingua che si sono tenuti quest’anno durante i soggiorni studio all’estero.

Il 13 novembre sarà la vice Presidente Beatrice Uguccioni a concludere gli incontri con i ragazzi che hanno frequentato i corsi organizzati dalla Presidenza del Consiglio comunale durante l’estate 2018. Numerosa anche quest’anno la partecipazione degli studenti milanesi all’iniziativa che si rinnova da molti anni e che nei mesi di giugno e luglio ha consentito a 250 ragazzi della città di migliorare la conoscenza della lingua inglese, tedesca, francese o spagnola, frequentando corsi a Cambridge, Dublino, Edimburgo, Carlingford, Rush, York, Cipro, Salamanca, Francoforte, Lione (le ultime due gemellate con Milano).

I soggiorni studio all’estero e le esperienze di gemellaggio tra città, come sottolineato dai rappresentanti del Consiglio comunale in occasione degli incontri con gli studenti, costituiscono per i giovani un momento formativo e di accrescimento di conoscenze linguistiche e culturali. Potranno rivelarsi prezioso per il loro percorso di crescita, oltre ad essere un’occasione importante per riconoscersi cittadini europei.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin