Castellarano. Lidia Poppi morta carbonizzata nel suo appartamento

Lidia Poppi, 64 anni, è morta carbonizzata nell’incendio del suo appartamento in via Cimabue a Castellarano (Reggio Emilia). I Pompieri reggiani, supportati dai colleghi di Sassuolo, dopo avere domato le fiamme, hanno fatto la macabra scoperta all’interno dell’immobile.

Due persone, che risiedono al piano superiore rispetto a quello dove è scoppiato l’incendio, si sono messe in salvo prima dell’arrivo dei Vigili del Fuoco e hanno poi dato l’allarme.

A quanto si è appreso, il marito era uscito di casa poco prima. La Pioppi era in casa da sola. Alla base potrebbe esserci un corto circuito elettrico partito dalla sala. Sull’accaduto indagano i Carabinieri e i Vigili del Fuoco. In via Cimabue anche il sindaco Giorgio Zanni.

Lascia un commento