Sesto Fiorentino. Salvatore e Marco Andronico uccisi da Fabrizio Barna

E’ sotto choc Sesto Fiorentino (Firenze) teatro di una mattanza. Salvatore e Marco Andronico, padre e figlio di 65 e 31 anni, sono stati uccisi dal vicino Fabrizio Barna a colpi di pistola. L’omicida di 53 anni si è poi lasciato arrestare dai Carabinieri senza opporre resistenza.

C’erano state frequenti liti a causa della rumorosità dei lavori di ristrutturazione di una casa colonica delle vittime. Rumorosità che il cinquantenne non tollerava. Domenica mattina l’ennesima discussione. I corpi sono stati trovati nel giardino di una villetta da una vicina di casa che ha sentito i colpi e si è affacciata nel piccolo cantiere in giardino.

L’arma usata era stata regolarmente denunciata da Barna che non si è allontanato dalla casa in via dei Grilli, attendendo l’arrivo delle forze dell’ordine. Si tratta di un ex commesso da tempo disoccupato che aveva perso entrambi i genitori. I vicini lo descrivono come un tipo solitario. Le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore Christine Von Borries che ha eseguito un sopralluogo insieme agli investigatori dei Carabinieri. La moglie e madre delle due vittime ha avuto un malore dopo la scoperta dei cadaveri ed è stata portata in ospedale.

Lascia un commento