Pralungo. Omicidio di Dino Baglioni: arrestato Lorenzo Osella

E’ stato ucciso Dino Baglioni. Il pensionato di Pralungo (Biella) era stato trovato morto giorni addietro nella sua abitazione con il cranio fracassato. L’assassino è un vicino di casa. Si tratta di Lorenzo Osella, 34 anni. L’uomo è stato arrestato e ha già confessato il delitto. Ha raccontando di avere usato una spranga. L’omicidio sarebbe stato compiuto perché il novantenne aveva sorpreso Osella mentre stava rubando in casa sua.

Erano stati i vigili del fuoco, su richiesta del vice sindaco che aveva notato l’assenza della vittima da qualche giorno al bar dove si recava con regolarità, a trovarlo senza vita il 6 ottobre. Baglioni non aveva parenti a Pralungo, dove abitava da solo.

Il pensionato era stato trovato nel letto dove sarebbe stato portato dopo l’aggressione, per simulare una morte naturale. Ad insospettire gli agenti è stata una macchia di sangue sul pavimento. Dall’autopsia è poi risultato che la testa della vittima presentava fratture in più punti. La Scientifica ha posto sotto sequestro la casa in cui è avvenuto il delitto e il pian terreno di quella a fianco, dove vive Osella, titolare di un’impresa individuale.

Lascia un commento