Milano Pittarosso Pink parade: il fiocco rosa umano più grande del mondo

La Pittarosso Pink parade – la grande onda rosa che il 28 ottobre prossimo, come ogni anno invaderà le strade di Milano – è sempre un appuntamento da non perdere e un’opportunità unica per raccogliere fondi a sostegno di Fondazione Umberto Veronesi, impegnata nella ricerca scientifica contro i tumori femminili. Ma per questa quinta edizione si pone un nuovo obiettivo, ancora più ambizioso: tentare di realizzare al centro di Piazza del Duomo il nastro rosa umano più grande del mondo.

Come si sa, il fiocco rosa è il simbolo universale della lotta ai tumori femminili; dare vita tutti insieme a questo simbolo è un messaggio concreto che testimonia quanto l’aggregazione dei singoli porti al raggiungimento di importanti traguardi, nella ricerca scientifica come nella vita. Un ambizioso progetto per richiamare ancor maggiore attenzione sulle finalità sociali a cui è legato l’evento: sensibilizzare l’opinione pubblica e, appunto, raccogliere fondi per la ricerca scientifica, ricordando ancora una volta quanto sia importante la prevenzione anche attraverso l’attività fisica.

Il Comune di Milano, che ha sempre appoggiato con convinzione e partecipazione la Pittarosso Pink parade, è anche quest’anno coprotagonista con Fondazione Umberto Veronesi in questa straordinaria iniziativa, per ricordare ancora una volta l’importanza della ricerca scientifica e della prevenzione contro i tumori femminili. “L’evento è un’esperienza che la città si regala – dichiara Anna Scavuzzo, vicesindaco e Assessore alla Sicurezza del Comune di Milano – con uno spirito di partecipazione crescente che si rinnova anno dopo anno”. “L’edizione 2018 ha due importanti novità: ritorna la partenza in Piazza del Duomo, luogo da cui partono le manifestazioni cittadine più significative e soprattutto, – afferma Roberta Guaineri, Assessore al Turismo, Sport e Qualità della vita del Comune di Milano – tenteremo di realizzare il fiocco rosa umano più grande del mondo”.

“Innanzitutto ringrazio Pittarosso per l’organizzazione della manifestazione, così come il Comune di Milano e i top partner Lancia e Reebok – dichiara Paolo Veronesi, Presidente di Fondazione Umberto Veronesi e Direttore Divisione Chirurgia Senologica IEO – e un grazie anche alle nostre Pink Ambassador che ci aiutano a comunicare quanto sia importante sostenere la ricerca e la prevenzione. Noi continueremo a finanziare la ricerca scientifica d’eccellenza per individuare nuove terapie, sempre più all’avanguardia nella lotta contro i tumori femminili, in particolare al seno”. Sarà, insomma, una “lotta” gioiosa tra buoni, con un obiettivo comune e condivisibile. A promuovere questa nuova iniziativa è la stessa Fondazione Umberto Veronesi all’interno della Pittarosso Pink parade, l’evento benefico organizzato da Pittarosso, azienda leader nella vendita di calzature e accessori per tutta la famiglia, ancora una volta in prima linea nel sostegno al progetto Pink is Good, per la ricerca scientifica contro i tumori femminili.

“Ci sono infinite possibilità di sostenere la ricerca, noi lo facciamo passo dopo passo – sostiene Marcello Pace, CEO di Pittarosso – e possiamo farlo solo in questo modo, visto che operiamo nel business delle calzature. Il nostro sostegno alla ricerca è un impegno importante, che però non si esaurisce nell’organizzazione della manifestazione, ma coinvolge ogni nostro negozio nella raccolta dei fondi. In questo modo anche i nostri clienti condividono la missione dell’azienda”. L’impresa da record – nel vero senso della parola – non sarà facile, ma Fondazione Umberto Veronesi e Pittarosso sono fiduciosi di poterci riuscire. L’obiettivo è superare il record attuale, quello che i solerti giudici del Guinness world records™ hanno certificato a Riyadh in Arabia Saudita, il 12 dicembre 2015: quel giorno 8.264 partecipanti insieme composero il fiocco rosa umano finora più grande del mondo, con la medesima finalità, ossia richiamare l’attenzione sulla lotta al cancro.

La partecipazione è ammessa soltanto agli iscritti alla Pittarosso Pink parade camminata 5Km, che indossino t-shirt e pettorale ufficiali dell’evento. Ad ogni partecipante verrà omaggiata, al varco di ingresso, una bandana rosa che sarà necessario indossare sul capo, in linea con le indicazioni del Guinness world records™. L’organizzazione consiglia di ritirare pettorale e t-shirt al villaggio in piazza del Cannone già il giorno precedente, sabato 27 ottobre in modo da poter arrivare direttamente in piazza Duomo con tutto quello che serve. In alternativa, se il ritiro viene effettuato direttamente la domenica mattina, il consiglio è di andare al villaggio presto (aprirà alle 7:30) in modo da arrivare in piazza Duomo in tempo utile (per chi volesse partecipare al tentativo del Guinness world records™ è consigliato arrivare entro le ore 9:00). In piazza Duomo non ci sarà la possibilità di ritirare né t-shirt né pettorale.

Attenzione: per motivi organizzativi, la partecipazione al tentativo del Guinness world records™ è consentita soltanto ai partecipanti della camminata 5 Km. Per ragioni di sicurezza non sono ammessi i bambini di altezza inferiore al metro, passeggini e animali. L’incolonnamento è previsto da piazza Duomo angolo corso Vittorio Emanuele. L’apertura dei cancelli è prevista alle ore 8:00, in modo da consentire a tutti gli intervenuti di comporre il fiocco occupando l’area di piazza Duomo delineata dalla sagoma. Vi saranno anche zone di attesa per coloro che non possono o non vogliono partecipare al tentativo (semplici accompagnatori, passeggini, chi non indossa l’abbigliamento ufficiale, animali da compagnia, bambini troppo piccoli, eccetera).

Occorrerà essere in tanti per aggiudicarsi il titolo del Guinness world records™!
Pink is good, pink is record! Il Regolamento ufficiale del tentativo è disponibile sul sito pittarossopinkparade.it. L’appuntamento per la Pittarosso Pink parade è il prossimo 28 ottobre, si può scegliere tra una camminata di 5 Km, per chi preferisce una passeggiata tranquilla attraverso il centro cittadino, e una corsa cronometrata di 10 Km, per i runners.

Iscrizioni

Se si sceglie la camminata di 5Km, è possibile iscriversi in tutti i negozi Pittarosso fino a sabato 27 ottobre, oppure online fino a venerdì 26 ottobre alle ore 18 su www.pittarossopinkparade.it. Sarà inoltre possibile iscriversi anche presso il villaggio in Piazza del Cannone sabato 27 dalle ore 11 alle 18 e il giorno stesso dell’evento dalle ore 7:30 alle 9.30. Quota di iscrizione 12 euro (bambini fino a 12 anni gratis);
se si sceglie la corsa di 10Km, riservata ai maggiorenni, è prevista invece solo l’iscrizione online su pittarossopinkparade.it , chiusura iscrizioni venerdì 26 ottobre alle ore 18. Quota di iscrizione 16 euro (comprensiva di cronometraggio, spogliatoi, deposito borse e assicurazione giornaliera Free sport).
Con l’iscrizione, ciascun partecipante adulto riceverà: pettorale, t-shirt tecnica Reebok, gym-sac Ikon contenente gadget e omaggi dei partner, ristoro e assistenza medica.

La partenza è prevista da Piazza Duomo alle 10:30, dopo il tentativo del Guinness world records™. Ricordiamo inoltre che l’unico punto di ritiro pettorali e t-shirt è il villaggio in piazza del Cannone, che sarà già operativo sabato 27 dalle ore 11.00 alle 18.00 e domenica mattina dalle ore 7:30. Il ricavato sarà interamente devoluto a Fondazione Umberto Veronesi che da anni con il progetto Pink is Good finanzia borse di ricerca e progetti di altissimo profilo scientifico contro i tumori femminili

Pink is good

E’ il progetto di Fondazione Umberto Veronesi per la ricerca scientifica contro i tumori femminili, ossia il tumore al seno, utero e ovaio. Da diversi anni con il progetto Pink is good sostiene borse di ricerca e progetti di altissimo profilo scientifico. I fondi raccolti permetteranno di continuare a finanziare lo Studio P.I.N.K., un progetto multicentrico pluriennale che mira a ridurre ulteriormente la mortalità da tumore al seno, migliorando l’integrazione tra le tecniche diagnostiche oggi disponibili per favorirne un uso personalizzato e valutando le correlazioni tra stili di vita e insorgenza di malattia su un ampio numero di donne, per comprendere in maniera ancora più robusta come si possa contribuire a prevenire questo tipo di tumore. Dall’inizio del progetto, sono stati raccolti e donati alla Fondazione Umberto Veronesi attraverso Pittarosso Pink parade oltre 1,7 milioni di euro.

Il progetto Pink is good è in continuo ampliamento: ogni anno sono finanziate numerose borse di ricerca a medici e ricercatori di altissimo profilo che hanno deciso di dedicare la propria vita allo studio e alla cura dei tumori femminili. Al tempo stesso sono stati creati progetti che promuovono l’importanza della prevenzione come il gruppo di Pink runner, donne ex pazienti colpite da un tumore femminile, come seno, utero e ovaio, e che hanno partecipato negli anni a maratone internazionali come la Maratona di Amsterdam, la Medio maratón di Valencia, la Maratona di New York e che quest’anno parteciperanno a mezze maratone o maratone nazionali dimostrando ancora una volta quanto sia fondamentale l’attività fisica come arma di prevenzione.

Lascia un commento