Manuel Careddu. Il corpo non è dove era stato indicato da uno degli arrestati

Nella tarda serata di ieri l’Unione Sarda dava per certo il ritrovamento di un corpo. Mancava quindi – secondo il quotidiano sardo – solo l’ufficialità sull’identificazione. Mercoledì mattina però lo stesso Giornale spiega che “il corpo di Manuel Careddu, 18enne di Macomer, non è stato ritrovato nel punto in cui, nel pomeriggio, era stato indicato da uno degli arrestati, ossia tra le campagne intorno al lago Omodeo, in territorio di Ghilarza“.

A quanto apprende US i Carabinieri di Oristano hanno passato a setaccio l’area ma del cadavere non c’è traccia. Per la Nuova Sardegna, invece, le ricerche sospese nella notte, riprenderanno nella giornata di oggi. La zona rimane piantonata. A questo punto l’impressione è che la traccia sia quella giusta e che, scavando, si arriverà a trovare il corpo dello sfortunato ragazzo.

Di Manuel Careddu non si sa più nulla dall’11 settembre. E’ uscito di casa e non è più tornato. Per la vicenda cinque ragazzi sono stati arrestati. La madre della vittima ha lanciato un nuovo appello. “Ridatemi il corpo di mio figlio”. Anche la madre della diciassettenne ritenuta coinvolta nell’omicidio si è unita all’appello della donna.

Lascia un commento