Genova. Ponte Morandi: Giovedì gli sfollati nelle case per ritirare i loro beni

Potranno rientrare brevemente nelle loro abitazioni gli sfollati delle case sotto al ponte Morandi di Genova crollato il 14 agosto. Sarà data infatti la possibilità di recuperare i propri beni a partire dal 18/19 ottobre.

Ad annunciarlo il sindaco commissario Marco Bucci. “Giovedì gli sfollati possano rientrare nelle loro case per ritirare i loro beni. Sarà una operazione complessa, che durerà 15-20 giorni”. Il primo cittadino ha spiegato che ciascun nucleo familiare sarà accompagnato da tre vigili del fuoco, due in casa e uno a terra. Per completare le operazioni avranno due ore di tempo. Potranno utilizzare un carrello mobile per il trasporto dei beni.

“La priorità è sugli oggetti, ma sono decisioni personali. E’ un ottimo piano, il comitato è soddisfatto. Si partirà dalle case esterne per poi avvicinarsi a quelle sotto il ponte”. Il piano prevede che ogni nucleo familiare abbia a disposizione 50 scatoloni “ma non è rigido”. Riguardo alla possibilità che una famiglia possa recarsi più volte nell’appartamento, Bucci ha precisato. “Intanto cominciamo da questo giro, poi vedremo”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin