Maria Tanina Momilia uccisa nei pressi del canale? Si attende l’autopsia

286

La commessa Maria Tanina Momilia, 39 anni di Isola Sacra, Fiumicino, era scomparsa da domenica mattina. Il marito Daniele Scarpati non vedendola rientrare ha postato su Facebook un appello: “Mia moglie è sparita nel nulla, non si hanno più notizie di lei, vi prego aiutatemi”. Poi si è recato dai Carabinieri per denunciare la scomparsa della donna. Gli operai di un consorzio di bonifica hanno scoperto il corpo di trentenne nelle acque di un canale di collegamento in via Castagnavizza, a Isola Sacra, non lontano dall’abitazione. La commessa, di origine belga, madre di due ragazzi di 13 e 17 anni, era supina. Il decesso risaliva a qualche ora prima. Sulla nuca c’era una vistosa ferita e altre lesioni meno profonde. Il segno evidente di un’aggressione, riferiscono i Carabinieri del Gruppo e della compagnia di Ostia. I militari, coordinati dalla Procura di Civitavecchia, indagano per omicidio. Molto importante l’autopsia. Chiarirà se la Momilia sia stata uccisa nei pressi del canale o se l’omicidio sia avvenuto altrove e il corpo gettato in acqua in un secondo momento in una zona vicino al ponte della Scafa. I Carabinieri hanno posto sotto torchio il marito. Interrogati anche amici e conoscenti della vittima tra cui un personal trainer. Passati al setaccio i tabulati telefonici, le conversazioni sui social e sulle chat.