Polizza CAR: l’assicurazione contro ogni rischio conviene

La polizza C.A.R. (Contractors All Risks) è un’assicurazione destinata a coprire tutti i rischi, gli imprevisti e gli incidenti che possono malauguratamente verificarsi nelle operazioni di costruzione di un immobile o di un’opera edile generica. Non è obbligatoria, ma è fortemente consigliata. Solitamente la polizza C.A.R. va di pari passo con la decennale postuma, e copre tutti i rischi del costruttore sia per i danni subiti dall’opera in fase di costruzione, sia relativamente alla responsabilità civile verso terzi nel corso dei lavori. In base al D. Lgs. 163/2006 il Legislatore ha definito la Responsabilità del Costruttore, ed il “Codice degli Appalti Pubblici” prescrive al costruttore di stipulare un’apposita polizza per i danni all’opera, appunto la polizza CAR. Il contratto deve sempre specificare il luogo in cui si effettua l’esecuzione dell’opera e la durata del periodo coperto.

Polizza C.A.R., perché conviene avere le garanzie accessorie

La CAR comprende quindi tutti i rischi generici e di base collegati alle fasi di costruzione, ma anche quelli che riguardano la responsabilità per i danni subiti da terzi. Nello specifico la CAR può essere ampliata con le seguenti garanzie accessorie: danni ai beni preesistenti; responsabilità civile per la tutela dell’appaltatore, del committente e del subappaltatore; danni ai macchinari di cantieri individuati; spese di demolizione e sgombero in caso di incidente. Il periodo di validità della polizza assicurativa coinciderà con l’inizio dei lavori nel cantiere, e si concluderà nel momento in cui verrà rilasciato il certificato di regolare esecuzione oppure il certificato di collaudo provvisorio, in attesa del collaudo finale.

Polizza car: la tua polizza Contractors All Risks personalizzabile

Ogni costruttore ha la facoltà di personalizzare la polizza C.A.R. in base alle proprie esigenze ed alle proprie necessità. Per esempio si possono scegliere delle soluzioni di assicurazioni diverse tra Enti pubblici (C.A.R. Opere Pubbliche) ed Enti privati (C.A.R. per opere e lavori privati). In questo caso le garanzie accessorie possono variare in base al soggetto coinvolto. In alternativa si può scegliere tra le garanzie di base e le garanzie Aggiuntive o Speciali. Le garanzie di base coprono i danni all’opera ed i costi successivamente sostenuti per la riparazione o la sostituzione dei beni danneggiati in seguito a: cause di forza maggiore (terremoto, frana, maremoto, eruzione di vulcani, inondazioni, alluvioni, tempeste, cicloni), eventi naturali, incendio, errori umani, furto ed incidenti da cantiere.

Le garanzie facoltative dell’assicurazione C.A.R.: sempre meglio che ci siano

Le garanzie facoltative invece riguardano i danni all’opera ad impianti preesistenti, che possono derivare da eventi sociopolitici, spese di demolizione e di sgombero, danni in fase di manutenzione, rischi di giacenza, errori di progettazione e di calcolo. Tra le altre garanzie facoltative è possibile aggiungere la copertura per la responsabilità civile contro terzi, che nello specifico comprende: danni provocati a cose e persone; danni causati da rimozione o franamento del terreno; danni a cavi e condutture interrate; interruzione o sospensione di forniture o servizi; interruzione o sospensione di attività di terzi; danni da polvere. Un’altra tipologia di garanzia accessoria è infine la copertura dei rischi di credito a breve termine, relativa al settore delle cauzioni e dei rischi della costruzione.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin