Il Municipio 4 di Milano apre una palestra per la mente

“Proponiamo l’iscrizione a una ‘palestra’ della mente, dove poter allenare i ‘muscoli’ della memoria e del corpo per aiutare le persone, soprattutto gli anziani, a rimanere attivi ed efficienti”. Ne dà notizia il Presidente del Municipio 4 Paolo Guido Bassi, che insieme al suo assessore alle Politiche Sociali Marco Rondini, presenta ‘Allenamente’, un progetto di valorizzazione delle abilità mentali e dell’efficienza del corpo attraverso attività di gruppo che prevedono la stimolazione cognitiva e attività di movimento creativo nella persona anziana con lo scopo di mantenere le capacità residue, evitare l’isolamento e il permanere in relazione con la società”.

Il corso è gratuito per la cittadinanza. E’ strutturato in dieci lezioni settimanali e prevede una parte dedicata al movimento del corpo e una parte mirata all’allenamento della mente. L’obiettivo è ritrovare l’armonia e l’efficienza della persona nella sua globalità. Si parte il 5 ottobre, dalle 9.30 alle 11.30, presso la sede di Animondo, in via Verbano 8. Prenotazione obbligatoria: associazione.animondo@gmail.com – 347/2701084”.

Il progetto, è curato da Alessandra Airoldi, laurea in filosofia, applicatrice di Feuerstein PAS Standard I, II,III; Patrizia Lorenzoni, Laurea in lettere e filosofia con tesi sperimentale di psicologia sulla metameroria, applicatrice metodo Feuerstein. Diplomi BASIC I e Pas STANDARD livelli I, II, III; Franca Rey, diploma isef univesrità Statale di Milano, Danza Movimento terapeuta APID n° 61, Registro professionale, Certified Practitioner Body-mind centring, responsabile regionale APID Lombardia.
I risultati attesi dal corso, illustrano Bassi e Rondini, sono: “Maggiore consapevolezza delle proprie capacità di movimento: equilibrio, flessibilità, percezione. Aumento dei tempi di attenzione, stimolo delle curiosità e della motivazione. Miglioramento del tono emotivo. Limitazione della perdita di memoria, miglioramento del linguaggio, maggiore lucidità nel problem solving, mantenimento delle relazioni sociali dovuto a una migliore capacità di relazionarsi e una più salda fiducia in se stessi”.

Lascia un commento