Peonis. Trovato morto Ivano Rizzotti ex titolare di un ristorante a Pozzuolo

Sotto choc Peonis, piccola frazione di Trasaghis (Udine). Un pensionato è stato trovato morto con un’evidente ferita da arma da taglio in una casa di via Cjanet. La vittima è Ivano Rizzotti, 73 anni, ex titolare di un ristorante a Pozzuolo. Sul posto il pm Elena Torresin della procura di Udine con il medico legale Antonello Cirnelli, oltre ai carabinieri. L’arma che lo ha ucciso è stata trovata nell’abitazione.

A dare l’allarme è stato il figlio Cristian. L’uomo di 48 anni ha trovato il padre a terra in cucina e ha chiamato una collega poliziotto. Pochi minuti dopo, insieme ai Carabinieri, è arrivata l’ambulanza del 118, ma i sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Per Ivano Rizzotti non c’era più nulla da fare.

Si è pensato inizialmente ad un omicidio ma la vicenda ha presentato molti punti oscuri e segni contraddittori. L’attenzione degli investigatori si è quindi concentrata sui figli dell’uomo, trovati in casa e rimasti all’interno con gli inquirenti. Da qui l’ipotesi che uno dei figli avesse litigato con il genitore e l’avesse ucciso in un momento di raptus. Ma questa pista è sembrata sempre meno certa, sull’intera vicenda ha cominciato ad aleggiare anche il sospetto di un suicidio.

Il Procuratore Capo Antonio De Nicolo avalla ancora di più l’ipotesi del suicidio. “La dinamica è tutto compatibile con la quella suicidaria. Non c’è nessuna ragione per privilegiare un’ipotesi omicidiaria. Ciò non toglie che gli accertamenti continuino con l’audizione dei familiari ad opera della pm Torresin che si trova sul posto”. Anche la moglie dell’uomo è stata ascoltata. Il medico legale durante le prime verifiche sul corpo della vittima ha trovato un’unica, profonda e ampia, ferita da arma da taglio con eviscerazione.

Lascia un commento