Scoprire infedeltà coniugali e aziendali con microregistratori spia

296

Come diceva il grande scrittore Gabriel García Márquez, ogni uomo ha tre vite: una pubblica, una privata e una segreta. Molto spesso, infatti, i rapporti coniugali o lavorativi si logorano proprio per la mancanza di sincerità e quindi per i sotterfugi messi in atto da una o dall’altra parte. Supposizioni, indizi o evidenze velate; la verità va comunque supportata da prove. Come raccoglierle? Le modalità sono diverse: c’è chi si affida ad agenzie investigative, c’è chi decide di organizzarsi autonomamente per gestire al meglio tutte le fasi di investigazione personalmente. Occorrono però strumenti appositi…

L’Italia è il paese in cui si tradisce di più in Europa

L’Italia, per esempio, è il paese in cui si tradisce di più in Europa, dopo Spagna e Francia, secondo una statistica riportata da un famoso sito di incontri. La maggior parte dei tradimenti avviene al mattino (48%) o durante la pausa pranzo (29%). Dati che attestano l’importanza e soprattutto l’ascesa di un fenomeno che cresce anno dopo anno secondo le statistiche degli esperti. Inoltre, qualche tempo fa il portale Victoria Milan ha condotto una ricerca sui profili lavorativi a maggiore rischio di infedeltà coniugale prendendo in analisi 42000 lavoratori da 100 paesi diversi. Secondo questa ricerca, la top 5 delle professionalità in cui il problema della infedeltà coniugale è più presente, sono: i broker finanziari, i piloti, medici-infermieri, segretari/e e sportivi.

Lavoratori infedeli e spionaggio industriale

Nell’ambito lavorativo, invece, capita sovente che alcuni rapporti vengano logorati proprio dalla mancanza di correttezza e di fedeltà dei lavoratori rispetto all’azienda nella quale sono stati assunti e con la quale sono legati da un rapporto contrattuale vincolante. Assenteisti, lavoratori poco diligenti o lavoratori infedeli che venendo meno agli accordi si rendono protagonisti di fughe di informazioni salienti verso soggetti esterni come competitori diretti.

Il ruolo delle agenzie investigative e degli strumenti di investigazione

Quelle precedentemente elencate sono situazioni che, purtroppo, si verificano con una certa frequenza nella vita di tutti i giorni e che vanno quindi monitorate tramite l’ausilio di professionisti dell’investigazione, così come di privati, e di strumenti appositi come ad esempio i microregistratori spia ad attivazione vocale. Dispositivi che coadiuvano le attività investigative che al giorno d’oggi assicurano performance accurate grazie al supporto di sofisticate tecnologie.

Microregistratori digitali ad attivazione vocale: curiosità e funzionalità

I microregistratori spia muniti di controllo di attivazione vocale sono molto utilizzati dagli investigatori di tutto il mondo per captare conversazioni e dialoghi. Sono molto piccoli, per questo possono essere facilmente occultati all’interno di oggetti o nelle automobili per registrare qualsiasi tipo di voce. I microregistratori spia ad attivazione vocale (conosciuti anche come VAS) si attivano solo nel momento in cui vengono percepite delle voci. Questa particolarità fa sì che tali dispositivi si attivino solo nel caso in cui una voce venga captata all’interno di uno spazio in cui vengono collocati: uffici, automobili, abitazioni etc. Le registrazioni realizzate dai microregistratori possono essere comodamente ascoltate sul computer. Tali dispositivi, infatti, sono muniti di collegamento GSM o WiFi, quindi basta soltanto installare un programma apposito sul pc per poter ascoltare e analizzare le conversazioni captate.

Come identificare un buon microregistratore ad attivazione vocale per uso investigativo

Se l’obiettivo è quello di realizzare un’indagine investigativa completa e di qualità, allora, non potrai fare a meno di questi dispositivi. Tuttavia, occorre considerare alcuni semplici criteri di scelta per assicurarti un microregistratore di qualità. I criteri che dovrai applicare sono:

  • Grandezza dispositivo: il microregistratore deve essere facilmente occultabile e non deve farsi notare altrimenti l’intera indagine verrebbe compromessa;
  • Tipologia di connessione per trasferimento dati: Wifi, GSM: altra caratteristica cruciale che ti consentirà di inviare il registrato nel giro di 14 secondi grazie alla tecnologia FTP.
  • Memoria di Archiviazione: opta per dispositivi con una certa capienza
  • Durata Batteria: scegli microregistratori spia che abbiano una batteria duratura
  • Sistema Noise Reduction per la riduzione dei rumori nell’ambiente circostante: qualità fondamentale per la realizzazione di registrazioni con un’ottima qualità audio.
  • Assenza di emissioni elettromagnetiche per non essere individuati: aspetto indispensabili nel caso in cui gli spazi in cui hai installato il dispositivo siano sottoposti a controlli stringenti volti a identificare la presenza di dispositivi comunicanti con l’esterno.

Conclusioni

Viviamo nel paese con la più alta percentuale di infedeltà, coniugale o aziendale che sia. Per affrontare al meglio tali situazioni, strumenti come i microregistratori spia conferiscono professionalità ed efficacia alle indagini.