Gela. Antonio Nicosia morto in un incidente a Mineo

Drammatico sinistro stradale sulla Catania-Gela, all’altezza del Comune di Mineo nei pressi dell’innesto con il bivio per Grammichele, al km 26 della statale 417. L’impatto è avvenuto alle 2 di notte tra un camion che stava trasportando frutta e verdura e una Multipla, con a bordo 5 persone tutte di Gela tra cui 3 bambini, uno dei quali a causa dell’impatto sbalzato fuori dall’abitacolo della vettura. I feriti sono stati soccorsi dai sanitari del 118 di cinque postazioni (Ramacca, Mineo, Grammichele, Caltagirone e Palagonia). Sul posto i vigili del fuoco di Caltagirone e Catania sud, oltre a Carabinieri di Caltagirone, Mineo e Palagonia che hanno compiuto rilievi per accertare le cause del sinistro.

Il bilancio è di un morto e 5 feriti, tutti trasportati all’ospedale di Caltagirone. Antonio Nicosia, 49 anni di Gela, sarebbe morto sul colpo nonostante i vari tentativi di rianimarlo. I feriti, di cui ancora non si conoscono le condizioni generali, sono stati trasferiti all’ospedale Gravina di Caltagirone. L’intervento di vigili del fuco si è concluso poco prima delle 7 del mattino. Il magistrato di turno ha disposto il sequestro dei mezzi coinvolti nell’incidente.

La ricostruzione è affidata ai Carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Palagonia e dei militari della Stazione di Mineo. Le condizioni dei feriti, gli altri quattro occupanti della Multipla, non dovrebbero destare particolari preoccupazioni: sono ricoverati all’ospedale Gravina di Caltagirone e hanno riportato prognosi guaribili dai 10 ai 45 giorni, anche se uno dei minori è tenuto sotto stretta osservazione dei medici del reparto di Rianimazione. Per il conducente del camion si è invece reso indispensabile il trasferimento all’ospedale Garibaldi di Catania, a seguito dei politraumi riportati.

Lascia un commento