Milano. Simona Dall’Acqua ha cercato di salvare i figli

Simona Dall’Acqua ha provato a salvare i figli inseguendoli lungo i binari ma non ce l’ha fatta. E’ la madre dei due bimbi morti a Brancaleone (Reggio Calabria) investiti da un treno regionale. La piccola Giulia di 6 anni è sfuggita di mano alla madre lungo la linea ferrata. Il fratello Lorenzo (12 anni) l’ha inseguita. A quel punto la donna ha cercato di raggiungere i figli per farli allontanare dai binari, ma è sopraggiunto il convoglio che li ha travolti.

E’ quanto successo, secondo la ricostruzione della tragedia, che conferma quanto già emerso subito dopo il tragico incidente. La fuga improvvisa della piccola Giulia sarebbe stata la causa della tragedia. Il convoglio che ha investito la famiglia era il regionale partito da Catanzaro Lido e diretto a Reggio Calabria.

Il macchinista ha subito attivato la sirena per segnalare il pericolo e azionato i freni, ma non ha potuto evitare l’impatto con le tre persone che si trovavano sui binari. I bambini sono stati travolti in pieno, morendo all’istante, mentre la madre, investita in modo parziale, è rimasta ferita, sopravvivendo allo schianto.

Lascia un commento