Milan. Yonghong non verserà i 32 milioni: il club passa ad Elliot

Dei 32 milioni anticipati da Elliott per l’ultima tranche di aumento di capitale non c’è traccia. Il destinatario del bonifico non è il Milan ma Paul Singer. E’ lui il potenziale nuovo proprietario del club di via Aldo Rossi.

Del possibile versamento cinese al momento non c’è traccia. Anche sul passaggio di quote azionarie non c’è chiarezza. In poche ore è difficile che la trattativa tra Li e Commisso arrivi alla conclusione. Ambienti vicini al Diavolo ritengono più verosimile che entro venerdì Yonghong non restituisca il prestito e la società vada ad Elliot la quale sarà libera di trattare la vendita.

Marco Fassone non si scompone. L’ad parla dopo la presentazione del ricorso contro l’esclusione dalle Coppe europee. “Il Milan ha ricevuto i 32 milioni la settimana scorsa, il nostro account bancario è molto ricco, che poi questi soldi li abbia versati uno o l’altro è lo stesso. Sul resto non siamo indovini e non sappiamo se Li voglia vendere un pezzo del club ora o in futuro, l’importante per i tifosi è che il club sia solido e che il proprietario, chiunque sia, ci supporti e ci aiuti. Li lo ha sempre fatto e ora è libero di negoziare senza informarci”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin