Russia 2018. Caos Argentina: i giocatori cacciano mister Sampaoli

Altissima tensione in casa Argentina. La squadra si è ribellata e ha chiesto la cacciata di mister Sampaoli. Gli argentini hanno chiesto di proseguire da soli i Mondiali. È successo nel ritiro della Nazionale sudamericana.

I calciatori si sarebbe riuniti e avrebbero chiesto a Claudio Tapia, presidente della federcalcio argentina, di mettere da parte Sampaoli e di istituire un’autogestione in vista della sfida con la Nigeria. I giocatori avrebbero chiesto di guidare la squadra autonomamente: allenamenti, formazione e gestione dei match. Una proposta che Tapia in un primo momento sembrava volere accettare. Poi, dopo essersi riunito con Sampaoli, avrebbe confermato la fiducia al commissario tecnico che, tra l’altro, ha un contratto fino al 2022. Il suo esonero costerebbe 16 milioni di euro.

L’Argentina scenderà in campo martedì 26 a San Pietroburgo contro la Nigeria. Costretta a vincere e a sperare. Tapia è stato costretto a chiamare Sampaoli e a tranquillizzarlo. “Non è successo niente”, le parole che avrebbe detto al ct, riferite da El Clarin. I giocatori sono nervosi e l’aria è pesantissima.

Lascia un commento