Vaticano. Pedopornografia: ha confessato Monsignor Carlo Alberto Capella

Ha reso confessione piena Monsignor Carlo Alberto Capella. Il religioso è accusato di pedopornografia.

Capella ha ammesso gli “atti compulsivi di consultazione impropria di internet”. La “confessione” è arrivata nel corso della prima udienza nel Tribunale Vaticano contro l’ex diplomatico.

Il religioso ha spiegato di avere agito in quel modo perché in “crisi” per via del suo trasferimento a Washington. “Ho sbagliato a sottovalutare la crisi che stavo attraversando”, ha aggiunto. Si annuncia un processo-lampo dopo l’ammissione di colpa da parte dell’imputato.

Lascia un commento