Roma. Morto in un incidente stradale l’architetto Massimiliano Milotti

Anni addietro era stato arrestato per avere investito una ragazza sul lungotevere, nei pressi della Sinagoga, dopo essere uscito sotto effetto di alcolici da una discoteca a Testaccio. Per uno strano destino l’architetto Massimiliano Milotti è morto in un sinistro stradale sempre sul lungotevere.

Una caduta autonoma dalla moto avvenuta sotto gli occhi di automobilisti e passanti nei pressi di via Porto di Ripa Grande. Vani i soccorsi. Milotti è morto all’istante.

Sarà l’autopsia a stabilire cosa sia avvenuto. Gli agenti della polizia municipale hanno sequestrato l’Honda Sh della vittima che sarà sottoposto a perizie tecniche. L’architetto abitava al Portuense. Nel 2009 si stava per laureare in Architettura quando provocò l’incidente nel quale rimase coinvolta Irene Morabito, gravemente ferita e in coma farmacologico.

Lascia un commento