Fiesco. Andriano Zerbi morto decapitato da ascensore in villa

Una morte tragica per Andriano Zerbi vittima di un incidente domestico a Fiesco (Cremona). L’uomo di 81 ani è morto a causa del malfunzionamento di un ascensore montato all’interno della propria villa.

Zerbi, invalido, per spostarsi dal piano inferiore a quello superiore utilizzava una sorta di elevatore strutturato come un montacarichi. Qualcosa è andato storto. Sotto gli occhi della nuora, che lo stava aiutando a salire sulla piattaforma, il dispositivo è entrato in azione nonostante la porta fosse aperta, circostanza che di norma non dovrebbe accadere.

L’anziano è rimasto intrappolato all’altezza del collo e per lui non c’è stato niente da fare. E’ stato letteralmente decapitato. Intrappolato all’altezza del collo, nonostante i ripetuti tentativi di spegnimento per l’anziano non c’è stato niente da fare. Sull’episodio indagano i Carabinieri della stazione di Castelleone.

Lascia un commento