Matteo Salvini pronto a respingere anche Sea Watch 3

“Poco cambia che la nave si chiami Aquarius o Sea Watch 3: vogliamo porre fine a questo traffico di esseri umani. E dunque come abbiamo sollevato problema per Aquarius lo faremo per tutte le altre navi”.

A dichiararlo il ministro dell’Interno Matteo Salvini sottolineando che la soluzione della vicenda Acquarius “non è la fine di nulla”. “Mi risulta che una nave di una Ong olandese si trovi a 28 miglia dalla Libia in attesa del suo ricco carico di esseri umani. Noi continueremo con la linea del buonsenso e della condivisione”. La Sea Watch 3 al largo delle coste libiche carica altri 800 immigrati al largo della Libia e li vuole portare in Italia. Ma, dopo lo stop all’Aquarius, il Viminale è pronto a bloccare anche questa nave.

“Ringraziamo davvero la Spagna e il premier Pedro Sanchez che hanno deciso di accogliere la nave Aquarius. È il segno di un nuovo vento di solidarietà e condivisione che spira in Europa su questa emergenza. Ci siamo insediati da pochi giorni e già la musica sta cambiando”. Lo afferma in una nota il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli, aggiungendo: “Con i ministri Moavero Milanesi e Salvini porteremo in Europa il tema della cooperazione tra Stati nel Mediterraneo”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin