Incidente a Caluso. Morti Roberto Madau di Rueglio e Stefan Aureliana di Busto Arsizio

La sciagura ferroviaria di Arè di Caluso registra la morte del macchinista del treno e di un autotrasportatore di supporto. Morto Roberto Madau, 61 anni, nato a Rueglio, residente a Ivrea, prossimo alla pensione. E’ morto sul colpo a seguito dell’impatto tra il treno che stava conducendo in stazione e il trasporto eccezionale fermo sui binari.

La seconda vittima è Stefan Aureliana, 54 anni, romeno, residente a Busto Arsizio (Varese). Era alla guida di un mezzo di scorta del trasporto eccezionale. Il Fiat Doblò è stato travolto dal convoglio regionale. E’ stato trasportato in codice rosso al Cto di Torino dove è morto nella notte.

La polizia ferroviaria e i Carabinieri della compagnia di Chivasso conducono le indagini sull’incidente avvenuto al chilometro 11+600 della ferrovia Chivasso-Ivrea-Aosta tra le stazioni di Rodallo e Caluso. Al passaggio a livello di Arè il treno Regionale 10027 di Trenitalia, partito dalla stazione di Torino Porta Nuova diretto a Ivrea, si è schiantato con un Tir Scania lituano adibito al trasporto eccezionale. Il camion stava attraversando i binari quando è arrivato il treno. L’impatto è stato inevitabile. Le prime tre carrozze del convoglio sono finite fuori dai binari e hanno sfiorato una casa, terminando la corsa nei campi. Solo due vetture sono rimaste sui binari. Sul treno c’erano 31 persone.

Tra i feriti anche la capotreno del convoglio che è in coma farmacologico in ospedale. Tra i trasportati in ospedale, 13 in codice verde, 3 in codice giallo e altrettanti in codice rosso divisi tra gli ospedali Cto e San Giovanni Bosco di Torino, Chivasso, Ciriè ed Ivrea. La procura di Ivrea ha aperto un fascicolo d’indagine. La linea ferroviaria è stata interrotta.

Lascia un commento