M5S: “Giuseppe Conte? Non escludiamo che possa saltare”

“Giuseppe Conte? Non escludo che possa saltare”. Sono le parole di Emilio Carelli, deputato del Movimento 5 stelle, in diretta ad Agorà, su Rai 3. Per l’ex dirigente Sky la candidatura del professore è a rischio “perché non sappiamo cosa succederà oggi”. Conte, candidato premier del governo giallo verde, è stato travolto dalle polemiche per il curriculum “pompato”.

Matteo Salvini è irritato. Se dovesse cadere l’ipotesi del professore pugliese a Palazzo Chigi cadrebbe tutto l’accordo con i grillini. “Squadra e governo sono pronti. Se non possiamo partire allora a quel punto meglio votare e vi chiediamo la maggioranza per governare da soli” arringa il Capitano.

Il capo del Carroccio avrebbe anche qualche dubbio insinuatosi nella resistenza di Di Maio alle pressioni esterne. Al suo nuovo alleato Salvini ribadisce che le indicazioni di Conte e Savona sono legate e non possono essere messe in discussione. Il Carroccio esclude al momento l’ipotesi Di Maio. “Lo abbiamo detto e lo ripetiamo”.

Verso le elezioni

Se si tornasse a votare oggi il centrodestra, grazie alla volata della Lega, avrebbe la maggioranza assoluta. E’ quanto rivela un sondaggio di Antonio Noto per Cartabianca su Raitre, diretto da Bianca Berlinguer. Secondo gli ultimi dati il centrodestra infatti guadagna 4,5 punti percentuali e sale al 41,5 per cento.

Il Movimento 5 stelle, invece, scende al 30 per cento (meno 2,7) e il centrosinistra perde il 2,8 per cento e si attesta al 20 per cento. Leu sotto la soglia del 3 per cento: 2,8, per l’esattezza.

Lascia un commento