Valle d’Aosta. La Lega sbanca alle Regionali, primo partito gli autonomisti

E’ boom di voti per la Lega di Matteo Salvini alle Regionali della Valle d’Aosta. Dopo tre poli elettorali scrutinati su quattro, le camicie verdi si attestano al 17,1%. Questa percentuale riporta il Carroccio in Consiglio regionale dopo 20 anni di assenza.

Gli autonomisti dell’Union valdotaine si confermano la prima forza politica della Vallée con il 20,6%. Al terzo posto l’Union valdotaine progressiste, nata nel 2012 da una scissione “a sinistra” dell’Union valdotaine (11,2%). Segue il M5s (10,1%), mentre il Partito democratico arranca al 4,7%.

A chiudere la lista che mette insieme Forza Italia e Fratelli d’Italia, Centrodestra Vda, inchiodata al 2,7%. L’affluenza alle urne è stata particolarmente bassa: 65,12% (67.146 votanti su 103.117 aventi diritto), in netto calo rispetto alla tornata precedente del 2013 (73,03%).

Nicoletta Spelgatti, capolista del partito nella regione, ha dichiarato ad Aostaoggi.tv che “è presto presto per parlare di alleanze. Sicuramente non con l’Union valdotaine, vedremo chi accetterà quello che è il nostro programma e la nostra voglia di cambiamento. Poi decideremo”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin