Collane donna dallo stile glamour: ecco qualche consiglio

Scegliere un oggetto da regalare ad una persona non è mai facile. Anche se si conoscono a fondo i gusti e le tendenze del beneficiario, si rischia sempre di non incontrarne appieno la sensibilità. Quando si tratta di un regalo “al femminile” poi, il rischio di sbagliare aumenta notevolmente. Scegliere ad esempio un gioiello (anelli, orecchini ecc.) non è certo una cosa scontata. Si rischia di spendere molti soldi senza che il pensiero risulti realmente gradito. Più semplice può rivelarsi la scelta di una collana, opzione alla quale ricorrono in molti.

Orientarsi su collane donna dallo stile glamour può rivelarsi l’idea più azzeccata per un pensiero gentile e raffinato. Ma come muoversi in tal senso?

Per prima cosa bisogna dire che la collana è un oggetto più “trasversale” rispetto ad altri: si tratta di un regalo che rispecchia più fedelmente la personalità di una donna. Per questo, oltre ad avere meno possibilità di sbagliare, con una collana si può mettere in risalto l’eleganza e lo stile di una persona. Basta conoscerne i gusti e non discostarsi molto da quelli. Esistono collane più classiche che si adattano alla perfezione al corpo (ma anche alla “mente”) di molte donne: in questi casi non c’è un problema legato all’età o alla personalità di chi la riceve, poiché parliamo di un oggetto adatto ad un’ampia platea. Ma nel caso in cui si volesse “osare” un po’ di più, non c’è da preoccuparsi. Basta avere buongusto, affidandosi magari ad un lavoro fatto artigianalmente, ed ecco che anche ciondoli o altri simboli presenti nella collana verranno apprezzati sicuramente.

Puntare sulla qualità dunque sembra il segreto, quasi lapalissiano, per regalare una bella collana elegante e raffinata ad una persona che ci sta a cuore.

La scelta della collana ideale

Naturalmente in commercio ci sono moltissime tipologie di collana da prendere da prendere in considerazione. Oltre alle considerazioni fatte in precedenza, bisogna fare delle valutazioni che riguardano non solo la persona a cui la collana è destinata, ma anche le singole componenti di questo prezioso oggetto.

Tra i parametri da tenere necessariamente in considerazione abbiamo:

la lunghezza della collana, che differisce sensibilmente non solo rispetto allo stile, ma anche in base al tipo di lavorazione con la quale è stata realizzata.

Fino ad un po’ di tempo fa la scelta della lunghezza era più “integralista”. Erano particolarmente richieste o le collane ben aderenti al collo o, in alternativa, lunghe fino quasi fino ai fianchi. Al giorno d’oggi il trend sembra cambiato, e una misura intermedia (più o meno all’altezza del seno) sembra la più in voga.

Oltre alla lunghezza della collana, va poi considerato lo spessore della corda, elemento chiave per stabilire la semplicità o la vistosità del monile.

Esistono piccole collane con una sola catena sottile, o anche collane più spesse con dei fili sui quali scendono diversi ciondoli. Di solito i fili non sono più di tre o quattro al massimo.

Infine c’è il ciondolo che, quando è presente dà una forte connotazione alla collana. In questo caso è necessario sceglierlo con cura e garbo, visto che da esso scaturisce il messaggio evocativo dell’intero oggetto.

Il significato evocativo di una collana

Accennavamo proprio il concetto del messaggio evocativo che si può conferire ad una collana attraverso il ciondolo. Accade sempre più spesso infatti che la collana possa sostituire l’anello in caso di matrimonio; va da sé quindi che eleganza e raffinatezza siano alla base per una buona scelta. C’è chi punta su delle iniziali, chi su piccoli ciondoli a forma di cuore e chi ancora si affida a un design minimale e lineare. In ogni caso il consiglio è quello di non indugiare sui particolari che rischiano di rovinare la bellezza di questo splendido oggetto.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin