Zermatt: c’è anche una quinta vittima italiana

Sono ora 6 le vittime della tragedia avvenuta nella zona della Pigna d’Arolla, sulle Alpi svizzere. Cinque sono italiani. La sesta vittima è una donna di nazionalità bulgara di 52 anni.

Sono sei le vittime, di cui cinque italiane, della tragedia consumatasi lunedì sulle Alpi svizzere tra la Pigne d’Arolla e il Mont Collon. Oltre alla guida alpina Mario Castiglioni di 59 anni, comasco ma residente in Svizzera. Altre tre vittime sono bolzanine. Della quinta vittima italiana non sono state ancora diffuse le generalità. La sesta è invece una donna bulgara di 52 anni, morta in ospedale.

“È successa una cosa gravissima e sono sopravvissuto grazie alla mia esperienza”. Sono le parole di Tommaso Piccioli, uno dei superstiti della spedizione finita in tragedia sulle alpi svizzere, all’Ansa. “Sto bene. Mi hanno appena dimesso dall’ospedale”.

Ci sono altre 5 persone, che facevano parte della comitiva, ancora in gravi condizioni dopo aver passato la notte in alta quota, al freddo e al gelo intrappolati da una tempesta. Due alpinisti di 21 e 22 anni hanno invece perso la vita sul monte Monch.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin