Nella notte sono iniziati i bombardamenti in Siria

Donald Trump ha ordinato nella notte italiana l’attacco militare in Siria. Il bombardamento è iniziato da poco contro Assad in cooperazione con Francia e Gran Bretagna. I media internazionali riferiscono che sono state segnalate esplosioni a Damasco.

La mossa era stata ampiamente annunciata. Si attendeva che l’aviazione USA iniziasse a bombardare già nelle scorse ore. Secondo quanto annunciato dallo stesso tycoon, gli attacchi coordinati con i due paesi alleati puntano a colpire siti per la produzione di armi chimiche.

“Ho ordinato all’esercito degli Stati Uniti di lanciare attacchi di precisione contro obiettivi associati al potenziale di armi chimiche del dittatore siriano Bashar al Assad”. Lo ha annunciato il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, parlando alla Nazione dalla Casa Bianca e precisando che gli attacchi sono in corso, in coordinamento con Francia e Regno Unito.

L’attacco in corso alimenta le fortissime tensioni internazionali in particolare con la Russia. Trump accusa Assad di avere usato armi chimiche contro la popolazione civile siriana ed è d questa circostanza che è partita l’azione militare franco anglo americana.

“Ho ordinato alle forze britanniche di condurre attacchi coordinati e mirati per ridurre il potenziale dell’armamento chimico del regime siriano e dissuaderne l’uso”. Così la premier Theresa May in una nota diffusa in nottata da Downing Street nella quale si precisa che l’azione militare è realizzata con “gli alleati americani e francesi”.

Lascia un commento