Furgone sulla folla a Munster: si verifica la presenza di italiani

70

Un furgone è piombato sulla folla a Munster, cittadina della Germania al confine con l’Olanda, lanciandosi sui tavoli di un bar all’aperto nella zona turistica di Kiepenkerl, uccidendo 2 persone e ferendone una ventina. Ben sei feriti sono in pericolo di vita.

Subito dopo l’impatto, il conducente del mezzo si è tolto la vita con un colpo di pistola alla testa. La polizia ha isolato la zona e invitato alla calma in un tweet. L’autore ha agito da solo, è stato ufficialmente identificato come Jens R., cittadino tedesco con problemi psichici.

“Al momento – ha dichiarato il ministro dell’Interno del NordReno Vestfalia, Herbert Reul – niente fa pensare che ci siano legami con ambienti islamisti. Stiamo comunque indagando in tutte le direzioni”. Il furgone è stato analizzato dagli artificieri, che hanno trovato a bordo un “oggetto sospetto”. La Farnesina intanto sta verificando l’eventuale presenza di italiani.

“Tutta Munster piange per questo orribile incidente – ha dichiarato il sindaco, Markus Lewe -. La nostra vicinanza va ai familiari delle persone uccise, mentre auguriamo ai feriti una pronta guarigione”.