Khan Younis. Soldati israeliani uccidono 7 palestinesi

Altissima tensione nella Striscia di Gaza. I soldati di Israele hanno sparato contro alcuni palestinesi uccidendone 7 nel corso delle proteste a Khan Younis, lungo il confine della Striscia. Sono almeno mille i manifestanti rimasti feriti, diversi versano in gravi condizioni. Intanto oltre 20 mila palestinesi sono stati respinti alla barriera mentre tentavano di infiltrarsi.

Non si placano gli scontri al confine tra Gaza e Israele una settimana dopo in cui sono morti 19 palestinesi. Era dal 2014 che le violenze non raggiungevano un’intensità così alta. Una delle vittime è stata identificata come Ussama Khamis Qadih, 38 anni, palestinese originario di Khan Yunis, nel sud della Striscia. I media palestinesi hanno riferito di un terzo ucciso nei pressi della barriera di sicurezza.

“Diversi tentativi da parte di dimostranti palestinesi di danneggiare i recinti di confine e anche di attraversarli, con la protezione di una densa cortina fumogena, sono stati sventati dai soldati israeliani”. Lo ha spiegato il portavoce militare secondo cui sono anche avvenuti tentativi di condurre “attacchi terroristici, mediante il lancio di ordigni esplosivi e di molotov”. “I nostri soldati hanno impedito le infiltrazioni” ha concluso.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin