Ascoli Piceno. Marco Luzi morto sul lavoro a Ponzano di Fermo

225

Infortunio mortale sul lavoro all’ingresso dell’area della discarica di San Biagio a Ponzano di Fermo. La vittima è un operaio di una ditta esterna di Maltignano specializzata nel trasporto e gestione dei rifiuti. La vittima è Marco Luzi, 63 anni di Ascoli Piceno, travolto e ucciso da una cisterna. Proprio la cisterna, infatti si sarebbe sfrenata staccandosi dal mezzo principale. Un percorso all’indietro di diversi metri.

Il sessantenne ha provato a reinserire il freno che era nella parte posteriore della cisterna/rimorchio ed è stato travolto. Sul posto sono giunti i sanitari della Croce azzurra di Porto San Giorgio. Con loro anche i Pompieri. L’uomo è stato subito soccorso. Allertata anche l’eliambulanza dall’ospedale regionale Torrette di Ancona, atterrata all’interno della discarica poco dopo l’sos dei sanitari da terra. Per Luzi non c’era ormai più nulla da fare.

I rilievi di legge sono stati eseguiti dai Carabinieri che hanno lavorato sulla ricostruzione dell’accaduto. L’operaio sarebbe rimasto incastrato tra le ruote gemellari del carico. Non appena appresa la notizia hanno raggiunto il luogo dell’incidente i vertici Asite. Poi anche il personale dell’Asur e il medico legale.