Zlatan Ibrahimovic vola negli Stati Uniti

Si chiude la carriera di Zlatan Ibrahimovic. Il calciatore ha deciso si lasciare il Manchester United. Le parti hanno concordato la risoluzione del contratto con effetto immediato.

La stella del calcio nordico continuerà comunque a giocare ma in Mls con i Los Angeles Galaxy. Ibra ha disputato la sua ultima gara inglese a Santo Stefano. Si libera a parametro zero con due mesi d’anticipo. Lascia dopo avere regalato alla sua squadra la Community Shield, la Coppa di Lega e l’Europa League.

L’infortunio al legamento crociato ha tenuto il giocatore fuori dai giochi da aprile a novembre 2017. Sette mesi. Nonostante la lunga degenza, Mou aveva preteso che Ibra venisse rinnovato il contratto di un altro anno, fino al prossimo giugno. Ma quando è tornato in campo, il 18 novembre, non c’era più spazio nello United: 7 presenze, 1 gol, l’ultima gara ufficiale giocata tre mesi fa. A 37 anni così la scelta di volare negli USA per giocare, divertirsi e guadagnare.

Zlatan Ibrahimovic saluta il Manchester United dopo l’ufficialità della rescissione consensuale. “Grazie al club, ai tifosi, alla squadra, al tecnico e a tutti coloro che hanno condiviso con me questa parte della mia storia”, ha dichiarato lo svedese.

Lascia un commento