Roma. Arrestato il latitante reggino Tito Figliomeni

Giovedì mattina all’aeroporto di Roma-Fiumicino, la Polizia ha arrestato Tito Figliomeni, 49 anni. L’uomo è ritenuto esponente del clan della ‘ndrangheta Commisso di Siderno.

I poliziotti del Servizio Centrale Operativo e della Squadra Mobile di Reggio Calabria lo hanno arrestato in quanto destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Giudice delle Indagini Preliminari di Reggio Calabria, per associazione di tipo mafioso e intestazione fittizia di beni nell’ambito dell”operazione ”Bene Comune” del dicembre 2010, coordinata dai magistrati della Procura della Repubblica di Reggio Calabria.

Il suo arresto in Canada è avvenuto lo scorso 10 marzo a Toronto per violazione della normativa migratoria ed è stato eseguito dal Custom and Border Force canadese, nel quadro di una diretta collaborazione tra il Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, la Squadra Mobile di Reggio Calabria, la Royal Canadian Mounted Police e la Polizia Metropolitana di Toronto, d’intesa con l’Esperto per la Sicurezza italiano ad Ottawa.

Lascia un commento